GIOCARE PUÒ CAUSARE DIPENDENZA PATOLOGICA IL GIOCO È VIETATO AI MINORI DI 18 ANNI

Informati sulle probabilità di vincita e sul regolamento di gioco
sul sito www.aams.gov.it

Curiosità

A 84 anni si qualifica per le Bahamas: “Mia moglie odia il poker, ma io vado per vincere!”

Scritto da
08/01/2017 15:00

2.533


Tra i tanti qualificati al Pokerstars Championship delle Bahamas c’è anche un giocatore di 84 anni. Si chiama Morris Dadoun, viene dal Canada e il suo passaporto riporta una data di nascita del 1934. Sarà con ogni probabilità il giocatore più anziano nel field del main event ed è sicuramente il più anziano tra i qualificati. Perché nonostante l’età, Dadoum ha tentato la sorte ed è riuscito a vincere il pacchetto da più di $10.000 in un torneo di beneficenza.

Di certo sappiamo che tra i tanti ragazzini con il cappuccio della felpa in testa e le cuffie nelle orecchie, ci sarà anche mister Dadoun. La sua presenza ha fatto scalpore soprattutto a Toronto, la città in cui vive, al punto che l’emittente televisiva CBC ha deciso di intervistarlo.

Sono Morris Dadoun, ho 84 anni e mi sono qualificato per il Pokerstars Championship alle Bahamas“, dichiara all’inizio del servizio guardando fisso la telecamera. Delle tante domande che si potrebbero fare in questo caso, la più contata è da quanto tempo giochi a poker. Doyle Brunson, che ha la stessa età, gioca da più di 60 anni; Morris, invece, ha iniziato più tardi: “Gioco a poker da circa 40 anni in una partita privata settimanale con amici e conoscenti”.

Quando il giornalista gli ha chiesto di mostrare la sua poker face, lui ha risposto che non sa cosa sia e questa è l'espressione migliore

Quando il giornalista gli ha chiesto di mostrare la sua poker face, Morris Dadoun ha risposto con questa espressione

Nonostante la grande passione per il giochino, da sempre Morris deve fare i conti con la moglie, per nulla favorevole a questo suo hobby e al fatto che debba andare alle Bahamas per giocare: “Mia moglie? Odia il poker! Ma sa che io ci ho sempre provato, nella mia attività e in tutte le altre cose della vita”.

Nei prossimi giorni Morris Dadoun sbarcherà a Nassau e si preparerà a prender parte a uno dei tornei più importanti al mondo. I soldi in palio non lo spaventano, ma nemmeno gli avversari molto più giovani e preparati di lui. “Non ci ho nemmeno pensato“, risponde al giornalista che gli chiede se tema la giovane concorrenza. “Mi sono sempre considerato uno degli altri giocatori, non mi interessa l’età. La mia aspettativa? Non posso aspettarmi nulla, ma posso sperare di avvicinarmi il più possibile alla vittoria“.

Il signor Dadoun ha dichiarato che in caso di successo (valido, nell’edizione dello scorso anno, per oltre $700.000) aiuterà i due figli e i nipoti che stanno crescendo. Un po’ di denaro andrà eventualmente in beneficenza, ma ciò che più conta per lui, attualmente, è godersi questa fantastica esperienza. Giocare l’ex PCA alle Bahamas è un sogno per molti appassionati di poker, e per Morris Dadoun si realizzerà a 84 anni. La dimostrazione che, tanto nella vita quanto nel poker, non si deve mai smettere di inseguire i propri obiettivi.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento