GIOCARE PUÒ CAUSARE DIPENDENZA PATOLOGICA IL GIOCO È VIETATO AI MINORI DI 18 ANNI

Informati sulle probabilità di vincita e sul regolamento di gioco
sul sito www.aams.gov.it

Curiosità

Vuoi rimanere concentrato al tavolo? Occhio alla vescica!

Scritto da
11/03/2012 19:06

7.085


Si parla spesso di accorgimenti per migliorare la concentrazione – e di conseguenza il rendimento – ai tavoli di poker online, dall’alimentazione al rispetto dei bioritmi. Ma c’è un piccolo particolare la cui incidenza potrebbe esservi sfuggita…

L’idea viene da Matthew Lewis, coordinatore di ricerca all’ospedale di Caufield – Australia. Il dottor Lewis ha pubblicato nei mesi scorsi i risultati di una sua ricerca, che dimostra come il bisogno di andare in bagno abbassa la soglia di attenzione in un soggetto, causando una distrazione paragonabile a quella derivante da un tasso di 0,05 di alcolemia nel sangue.

La curiosa scoperta è valsa a Lewis l’IG Nobel 2011, una sorta di parodia del premio Nobel che viene assegnato ogni anno ad Harvard a quelle ricerche scientifiche i cui risultati appaiano particolarmente ridicoli o inutili.

Fatto sta che lo studio (pubblicato sulla rivista Neurology and Urodynamics) ha evidenziato come l’attenzione dei soggetti, da normale, subisca un improvviso calo di fronte allo stimolo di andare alla toilette. Si tratta di una variazione sensibile, per effetto della quale la nostra attenzione cala come suole fare dopo una leggera sbornia, o dopo essere stati svegli per 24 ore consecutive.

La conseguenza più seria di questo fenomeno potrebbe aversi sulle strade, visto che la ricerca dimostra come lo stato di una vescica piena possa influenzare in maniera sensibile la velocità con cui prendiamo le decisioni mentre stiamo alla guida.

Giocare a poker online non rappresenta certo una situazione a rischio-vita come quella appena descritta, ma essendo il grinding un’attività mirata a massimizzare i guadagni anche attraverso la disciplina e l’ottimizzazione di alcuni comportamenti, allora il messaggio è chiaro: se avete intenzione di intraprendere una bella sessione di gioco, prima cercate di andare in bagno!

Certo, per chi grinda cash game il problema è relativo, in quanto l’importante è non rimanere troppo a lungo con la vescica …in attesa. Pertanto, compiere queste operazioni prima di sedersi al tavolo è una pratica consigliabile, mentre per i casi più improvvisi c’è il tasto “sit-out” che ci corre in aiuto.

Per chi gioca tornei multitavolo un piccolo aiuto potrebbe giungere dall’introduzione delle pause sincronizzate nelle poker room italiane. Come già raccontato in precedenza, al momento la sola PokerStars attua le pause sincronizzate allo scoccare del minuto 55 di ogni ora. La richiesta arrivata sul nostro forum e a cui hanno aderito tantissimi appassionati chiede che questo esempio venga adottato da tutte le altre room.

La consapevolezza di poter usufruire di una pausa certa di 5 minuti ad ogni ora può anche essere fonte di autoregolamentazione per il nostro corpo, che si adatterebbe facilmente.

“Ok, ho solo 5 BB, siamo in bolla e non posso allontanarmi. Come faccio?”, potrebbe chiedere qualcuno di voi. Beh, cari miei, non a tutto c’è un rimedio!

Per tutti gli altri vale ricordare l’insegnamento del dottor Lewis: un bisogno impellente equivale un pò come a giocare ubriachi, quindi pensateci prima – o in alternativa procuratevi un aggeggio come nel disegno qui a destra…

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento