Gioco legale e responsabile

Gossip

Doyle Brunson, che sfortuna! Ancora sotto i ferri per un tumore

Scritto da
09/02/2015 12:50

4.582


Non si può dire che Doyle Brunson non sia un uomo fortunato, sotto molti punti di vista. Ma anche il buon Texas Dolly, nella vita come nella carriera, ha avuto i suoi momenti bui. E la salute, be’, quella gli ha dato spesso dei problemi. Purtroppo per lui, i guai non sono ancora finiti. Anzi, sono tornati.

Giovedì, la leggenda vivente del poker ha pubblicato sul proprio profilo un tweet di quelli che non avremmo mai voluto leggere:

“Oggi mi hanno confermato il mio terzo melanoma. È alle fasi iniziali, dovrebbe essere un’operazione semplice. Fortunatamente ce l’ho in testa, e tutti sanno quanto io abbia la zucca particolarmente dura”.

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Un Brunson che dunque ha voluto scherzarci sopra, nonostante le circostanze non indurrebbero la maggior parte di noi a piazzare una battuta. Brunson ha però aggiunto: “Semplice o no, sarà la mia 12° operazione importante.

Nemmeno questo ha impedito a Brunson di conservare il suo noto buonumore: “Giocherò molto a poker in questo periodo, perché ho sempre sentito dire che prima di morire si è particolarmente fortunati”.

CONFRONTO BONUS CASINO'

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui casinò online italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i concessionari sono mostrati a rotazione casuale.
Doyle Brunson

Doyle Brunson

Chiaramente il tweet di Brunson ha scatenato una ridda di risposte da parte dei professional poker player di tutto il mondo. Come ad esempio Allen Kessler, che ha risposto con un classico: “I migliori auguri per la tua operazione, Doyle”. Un altro player invece ha auspicato: “Ti auguro il meglio e un veloce recupero. Spero di vederti alle WSOP quest’anno!”.

Difficilmente però vedremo Brunson alle World Series of Poker 2015. Texas Dolly gioca ancora spesso al cash game, ma già l’anno scorso aveva annunciato come probabilmente non avrebbe più partecipato nemmeno ai Main Event delle WSOP. Giocare tanti giorni e tante ore di fila, dichiarava Doyle, “è come essere investiti da un camion”.

Attualmente, Brunson è al secondo posto nella classifica dei giocatori che hanno vinto più braccialetti in carriera: 10, come Phil Ivey e Johnny Chan. Il texano, vincitore del Main Event nel 1976 e nel 1977, detiene però un record: i suoi primi 6 piazzamenti a premio alle World Series sono stati tutti delle vittorie.

Speriamo che Brunson sappia vincere anche questa ennesima sfida!