GIOCARE PUÒ CAUSARE DIPENDENZA PATOLOGICA IL GIOCO È VIETATO AI MINORI DI 18 ANNI

Informati sulle probabilità di vincita e sul regolamento di gioco
sul sito www.aams.gov.it

Libri

Chris Moorman: “Non avrei mai voluto scrivere un libro, poi…”

Scritto da
29/10/2014 17:06

4.315


I giocatori di poker estremamente vincenti sono molto gelosi dei propri “segreti”, e visto che Chris Moorman rientra certamente nella categoria può sembrare strano che abbia deciso di scrivere un libro dove parli del suo pane quotidiano, quei tornei di poker che lo hanno reso ricco e famoso.

Se alcuni anni fa mi avessero chiesto se sarei stato interessato a scrivere un libro sull’argomento gli avrei risposto che non c’era alcuna possibilità in quel senso – ammette intervistato dal connazionale Lee Davy – anche a causa del lungo lavoro che è necessario per farlo, ma devo ammettere che in questo caso sono riuscito a rispettare ogni scadenza, perfino divertendomi”. Almeno, quasi sempre.

Certo, a volte è stata dura, sembrava quasi di essere tornato a scuola, ma avere finalmente tra le mani la prima copia del libro completata è bastato a ripagare tutti gli sforzi necessari per farcela – ha ammesso – ed in questo senso devo ringraziare la collaborazione di Byron Jacobs, il coautore che ha reso tutto più semplice”.

chris-moorman-eyes

Un libro che naturalmente è tutto incentrato sull’analisi di una serie di mani, qualcosa estremamente naturale per un professionista come lui ma allo stesso tempo non così banale come si potrebbe forse immaginare: “Nel poker spesso non esistono risposte giuste o sbagliate in senso assoluto, e non di rado si può cambiare idea su come giocare in una certa situazione a distanza di tempo. Sapere che quello che ho scritto verrà letto con molta attenzione mi ha inevitabilmente fatto sentire pressione, spingendomi a cercare di fare tutto alla perfezione”.

L’inglese sa che il suo nome è molto pesante nel mondo del poker, e questo unito al fatto di aver superato i dieci milioni di dollari vinti online – sebbene lordi – è già un incredibile volano, in termini di marketing. Al tempo stesso però, Moorman sa che non è tutto qua: “Non ho mai parlato di strategia pubblicamente, ed in passato ho declinato diverse offerte per produrre dei video – sottolinea – si tratta insomma di un’ottima occasione per entrare nella mia testa, e credo che anche soltanto capire perché decida di fare certe giocate valga da solo il prezzo del biglietto”.

Al momento, Moorman’s Book Of Poker si trova online al costo di 25 dollari, naturalmente in inglese: quei giocatori italiani che vorranno sbirciarlo dovranno fare uno sforzo ulteriore, ma difficilmente chi deciderà di farlo potrà arrivare a rimpiangerlo.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento