GIOCARE PUÒ CAUSARE DIPENDENZA PATOLOGICA IL GIOCO È VIETATO AI MINORI DI 18 ANNI

Informati sulle probabilità di vincita e sul regolamento di gioco
sul sito www.aams.gov.it

Live

Hero call pazzesco di Alec Torelli su Doug Polk, “WCGRider” è senza parole! [VIDEO]

Una mano destinata a essere ricordata a lungo tra due leggende come Alec Torelli e Doug Polk: in una sessione di cash game al Bike Casino di Los Angele, "traheo" ha smascherato il bluff di "WCGRider" con una chiamata pazzesca

Scritto da
16/02/2017 15:30

2.397


Non capita tutti i giorni di assistere a una mano tra due dei più forti giocatori di No-Limit Hold’em al mondo, per di più in uno spot estremamente interessante e spettacolare. Se poi i professionisti in questione sono anche due dei volti più noti tra gli appassionati di poker grazie al successo ottenuto su YouTube, allora è probabile che dal loro confronto venga fuori qualcosa di epico. Effettivamente è andata proprio la notte di San Valentino, quando due mostri sacri come Alec Torelli e Doug Polk si sono ritrovati l’uno contro l’altro durante una sessione di cash game al Bike Casino di Los Angeles (evento trasmesso live).

In poche ore la mano ha fatto già impazzire migliaia di appassionati di poker, perché non è per niente banale e ha generato opinioni di ogni tipo. Vediamo cosa è successo.

Alec Torelli, l'eroe del giorno

Alec Torelli, l’eroe del giorno

Alec Torelli vs Doug Polk: la mano

I limiti sono $50-$100, il tavolo è 7-handed e Alec Torelli (stack di circa $14.000) apre il gioco da UTG con j **pf* a $325. Foldano tutti fino a Doug Polk, che dal bottone 3-betta a $325 con 8 6 (stack di circa $27.000). C’è il fold generale (tra cui quello di un giocatore con a q ) e la parola torna ad Alec. Il professionista italo-americano si prende il giusto tempo per pensare al da farsi, e alla fine chiama.

Nel pot ci sono $2.225 e il flop è 7 a 2 . Alec fa subito check, Doug chiede quanto abbia dietro e poi effettua la c-bet puntando $1.250. Questa volta Alec ci pensa per poco e chiama.

Il turn è un 3 . È bene sottolineare che Torelli ha uno stack di circa $12.000 (la grafica non è corretta, viene aggiornata solo al river) e in mezzo ci sono $4.725. Doug ci pensa per qualche secondo ma alla fine prosegue nel bluff puntando $3.175. Dopo pochi istanti arriva il call.

In mezzo ci sono $11.075, Alec ha $9.675 dietro e vede comparire un k al river. I suoi Jack sono diventati la 3rd pair. Doug, invece, è completamente in bianco. Gioca con le chips per qualche istante, ragiona sul da farsi e poi mette ai resti il suo avversario. Un bluff veramente coraggioso e difficilissimo da smascherare.

Alec Torelli va in the tank. “Questo sarebbe un call pazzesco, ovviamente exploitativo perché secondo GTO qua si folda sempre”, dice il commentatore. Effettivamente “traheo” è in una situazione estremamente difficile, perché si ritrova con J-J su un board con un Asso e un King dopo la 3-bet preflop e alla tripla puntata dell’avversario postflop.

alec-torelli-hero-calls-doug-polk

Alla fine, però, ce la fa: prende le chips ed effettua l’hero call. La reazione di Doug Polk è memorabile: per qualche secondo rimane senza parole di fronte alla coppia di Jack, poi si limita a dire “Wow” per due volte. D’altronde, come biasimarlo? Ecco la sceriffata che ha permesso ad Alec Torelli di incassare un pot di $24.000:

© riproduzione riservata

“gli articoli di attualità, di carattere economico, politico, religioso, pubblicati nelle riviste o giornali, possono essere liberamente riprodotti in altre riviste o giornali anche radiofonici, se la riproduzione non è stata espressamente riservata, purché si indichino la rivista o il giornale da cui sono tratti, la data e il numero di detta rivista o giornale e il nome dell’autore, se l’articolo è firmato” (art. 65 legge n. 633/1941)

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento