GIOCARE PUÒ CAUSARE DIPENDENZA PATOLOGICA IL GIOCO È VIETATO AI MINORI DI 18 ANNI

Informati sulle probabilità di vincita e sul regolamento di gioco
sul sito www.aams.gov.it

Live

One Drop Extravaganza: Paul Phua vince l’High Roller, raccolti $3 milioni in beneficienza

Scritto da
18/10/2016 10:15

1.140


Il One Drop Extravaganza si chiude con la vittoria di Paul Phua nell’High Roller da €100.000: per lui un primo premio di €752.700. In totale, il Main Event ha raccolto in beneficienza ben €3 milioni.

One Drop Extravaganza Paul Phua

Paul Phua

One Drop Extravaganza, il sigillo di Paul Phua

Il One Drop Extravaganza va agli archivi con la vittoria di Paul Phua in un altro torneo per cuori forti: l’High Roller da €100.000 di buy-in. Un trionfo che è valso al controverso asiatico una prima moneta da €752.700.

Una vittoria economicamente importante, questo è certo, ma magari non così di spessore per quanto riguarda il field – visto che sono stati appena 13 gli iscritti. Ad ogni modo, Phua ha superato in heads-up il bielorusso Mikita Badziakouski, al quale sono andati €501.800 – miglior vincita in carriera per lui.

Solo due i posti pagati, con Talal Shakerchi (vincitore del PokerStars Spring Championship of Online Poker Main Event la scorsa primavera) uomo bolla del torneo. Rimasto con meno di un big blind dopo aver perso con A K contro A A di Phua, Shakerchi è stato eliminato la mano successiva.

L’heads-up è iniziato con Paul Phua in vantaggio netto (4 a 1 il rapporto tra il suo stack e quello di Baziakouski): nell’ultima mano del torneo, il bielorusso ha mandato la vasca con K 6 ed è stato chiamato da Phua con 3 3 : board A 8 4 A Q ed è calato il sipario sul One Drop Extravaganza.

Pioggia di milioni in beneficienza

Come sapete, il One Drop Extravaganza è stato organizzato da Guy Laliberté non solo in virtù del suo amore per il poker (e per lo spettacolo, diciamocelo), ma anche e forse soprattutto per raccogliere fondi da destinare alla One Drop Foundation, l’organizzazione di beneficienza che ha come scopo portare l’acqua potabile in tutto il mondo.

Bene, tenendo conto soltanto dei $111.111 dollari di fee pagata dai partecipanti al Main Event (vinto da Elton Tsang, ‘allievo’ di Mustapha Kanit), il One Drop Extravaganza ha raccolto circa 3 milioni di euro.

Forse la terza edizione del Big One for One Drop non ha raggiunto le vette (di montepremi e starpower) delle due precedenti – vinte rispettivamente da Antonio Esfandiari nel 2012 e da Dan Colman nel 2014 – ma l’evento creato dal papà del Cirque du Soleil rimane comunque uno degli appuntamenti più attesi.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento