Gioco legale e responsabile

Live

Poker Live Daily: Perati out nel PLO WSOPE, che partenza per il BOM 2019 a Malta

Un poker live senza sosta quello che rimbalza in questi giorni fra le WSOPE 2019 di Rozvadov in Repubblica Ceca e una nuova esaltante edizione del Battle Of Malta 2019. Mario Perati e Ivano Giacobbi sono fuori dalla corsa al bracciale nell'evento#2 al King's, mentre sull'Isola in mezzo al Mediterraneo è partenza a razzo con 333 paganti nel day 1A del main event. 

Scritto da
17/10/2019 10:30

1.233


Lisandro non trova la rimonta

Il nostro report sul Poker Live Daily decolla dall’evento#1 delle WSOPE 2019. Assegnato il primo bracciale della Kermesse nel “€350 Opener NLH” e finisce al polso di Renat Bohdanov. L’ucraino incassa 53.654 euro più un ticket per il main event WSOPE da 10.300 euro. Niente rimonta per Jeff Lisandro che ripartiva con il decimo ed ultimo stack in gioco e la sua corsa si ferma in ottava piazza. Per il 6 volte campione WSOP non c’è raddoppio con A-7 vs Q-Q di Samuel Mika.

Segui  tutte le notizie sul mondo del poker 24 ore su 24 sulla pagina Facebook AssoNews. Metti like alla nostra pagina!

Il payout del final table

  1.  Renat Bohdanov Ukraine €53,654
  2. Norbert Mosonyi Hungary €33,112
  3.  Eyal Bensimhon Israel €23,386
  4.  Mykhailo Hryhoriev Ukraine €16,736
  5.  Samuel Mika Slovakia €12,138
  6.  Michal Kral Czech Republic €8,923
  7.  Rafi Elharar Israel €6,651
  8.  Jeff Lisandro Australia €5,026
  9.  Ricardas Vymeris Lithuania €3,853

Azzurri out nel PLO

Il report sul Poker Live Daily prosegue con l’evento#2 delle WSOPE 2019. Il “€550 PLO” ha visto 38 players riprendere posto per il day 2. Fra questi c’erano Mario Perati e Ivano Giacobbi. Quest’ultimo pur partendo dall’undicesima casella del count non va oltre la 21° piazza per 1.445 euro. Mario Perati invece sembra in grado di risalire la china, ma sul più bello è fuori dai giochi come 12° classificato. Incassa 2.625 euro.

Muhamet Perati

Insieme agli azzurri, si accomodano alle casse anche i vari Shaun Deeb (18°), Anthony Zinno (16°), Sebastian Pauli (13°) e Anson Tsang  uomo bolla del tavolo finale in settima piazza. Oggi dunque si assegna l’ambito bracciale e una prima moneta da 51.600 euro. Guida la truppa Denis Drobina con 3.875.000 gettoni. Attenzione all’esperto Ivo Donev che riparte da 2.100.000.

Il count del final table

  1. Denis Drobina 3,875,000
  2. Christopher Back 2,880,000
  3. Ivo Donev 2,130,000
  4. Dash Dudley 1,700,000
  5. Ming Juen Teoh 965,000
  6. Oshri Lahmani 360,000

 

Field di spessore nell’High Roller

Alle WSOPE 2019 non poteva mancare il torneo high roller dal buyin fantasmagorico e allora ecco il “€250.000 Super High Roller“, evento#4 della kermesse. In 24 hanno accettato la sfida e in 16 passano al day 2, ma si tratta di numeri non definitivi. Infatti la late resta aperta ancora per un livello e dunque il dato può essere migliorato. In testa al count troviamo James Chen: è imprendibile nel day 1 con 16.405.000 chips. In corsa anche Mikita Badziakouski (11.935.000), Paul Phua (7.130.000), Anatoly Filatov (6.850.000), Rainer Kempe (6.350.000), Ryan Riess (6.150.000) e Tim Adams (4.170.000).

La top 10 del day 1

  1. James Chen 16,405,000
  2. Chin Wei Lim 12,265,000
  3. Mikita Badziakouski 11,935,000
  4. Orpen Kisacikoglu 11,155,000
  5. Matthias Eibinger 8,635,000
  6. Christoph Vogelsang 7,680,000
  7. Paul Phua 7,130,000
  8. Anatoly Filatov 6,850,000
  9. Rainer Kempe 6,350,000
  10. Ryan Riess 6,150,000

Start per il Mini Main Event

Il nostro report sul Poker Live Daily ci porta sull’evento#3 delle WSOPE 2019. Si tratta del “€1.350 Mini Main Event“. Ieri si è giocato il primo dei tre round di qualificazione con il day 1A e in 174 si sono alternati ai tavoli. In 34 intascano il pass per la seconda giornata e la vetta del count parla russo con Aleksandr Merzhvinskii (1.255.000). Attenzione a Chris Ferguson lanciatissimo a quota 763.000. In top ten c’è spazio anche per Viktor “Isildur1” Blom (739.000) e Shaun Deeb (736.000).

La top 10 del day 1

  1. Aleksandr Merzhvinskii 1,255,000
  2. Thai Ha 1,035,000
  3. Alain Crettenand 797,000
  4. Moritz Koelsch 795,000
  5. Stanislaw Miadzel 784,000
  6. Chris Ferguson 763,000
  7. Bartlomiej Staszczak 756,000
  8. Viktor Blom 739,000
  9. Shaun Deeb 736,000
  10. Ming Hong Teoh 727,000

333 ingressi per il BOM 2019

Il nostro report sul Poker Live Daily si chiude con l’ampia pagina dedicata al Battle Of Malta 2019. L’evento che dal 2012 segna record su record è decollato ieri con il day 1A. In 333 hanno riposto presente versando i 555 euro di buyin a fronte di un garantito da 1 milione di bigliettoni. Sono 50 coloro che completano i 14 livelli di gioco e come prevede il regolamento, chi intasca il pass per il day 2 è automaticamente “In the Money“.

La bolla e la fine del day 1A arrivano quando, Vytenis Salickas e Vygerdas Jonikas finiscono in allin in un derby tutto lituano. Sul board Q-J-4-4-A il primo mostra Q-Q per il full house e il secondo è costretto alla resa come bubble man con J-2. Leader della corsa è Shane Dempsey con 490.000 unità, mentre per trovare il primo azzurro bisogna scendere al decimo posto con Alfredo Palmentieri (246.000).

luca-moschitta

Luca Moschitta

Promosso al day 2 anche Luca Moschitta. Il player siciliano imbusta 142.000 unità per il 25° stack di giornata. Promossi fra i volti noti internazionali Andreas Klatt e Ana Marquez. Il tedesco sale in maniera costante per tutta la giornata e lo ritroviamo con 186.000 pezzi. La nota pro spagnola invece accumula 90.000 chips e dovrà cambiare passo nel corso del day 2.

I migliori 10 del day 1A

1 Shane Dempsey 490,000
2 Stefan Vernacki 426,000
3 Vytenis Salickas 402,000
4 Boris Chertin 384,000
5 Jonathan Therme 352,000
6 Ibrahim Caner Yurtsever 300,000
7 Sirus Norozi 299,000
8 Serdar Demircan 285,000
9 Florian Nico Guimond 270,000
10 Alfredo Palmentieri 246,000

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento