GIOCARE PUÒ CAUSARE DIPENDENZA PATOLOGICA IL GIOCO È VIETATO AI MINORI DI 18 ANNI

Informati sulle probabilità di vincita e sul regolamento di gioco
sul sito www.aams.gov.it

Cash Game

Denoking batte ancora WCGRider in heads-up: la sfida continua

Scritto da
17/09/2014 10:44

4.077


spingo-pokerstarsLo scontro a distanza ma non troppo fra Doug “WCGRider” Polk e “Denoking” su Full Tilt Poker non conosce sosta, visto che nella notte i due sono tornati a scontrarsi a tavoli di No Limit Hold’em $100/$200, con lo svedese ancora in grado di battere lo statunitense.

Come ricorderete infatti, appena qualche giorno fa “Denoking” era riuscito a prevalere vincendo 230.000 dollari contro “WCGRider”ed alcune ore fa la storia si è ripetuta, dopo che al termine di 2.575 mani lo svedese si è alzato in attivo di altri 131.000 $, ed è logico immaginare che la storia sia ancora ben distante dal considerarsi conclusa.

Sebbene non esista un vero e proprio accordo fra i due, né sia stata indetta alcuna sfida ufficiale, è evidente che le sessioni siano programmate, vista la loro regolarità e durata: del resto adesso “WCGRider” si trova in Canada, e deve pertanto ottimizzare la sua presenza oltreconfine per giocare quanto più possibile.

denoking-ftp

Non che al momento gli sia andata così bene, ma Doug Polk è sicuramente convinto di avere un “edge” su “Denoking”, come probabilmente su qualunque altro giocatore di No Limit Hold’em heads-up. Lo dimostrano indirettamente le parole di Jason “klink10” Mo, che l’altro giorno oltre a dare un giudizio negativo su Philipp Gruissem come giocatore di cash game, quando gli hanno chiesto se “WCGRider” sarebbe in grado ad oggi di battere “jungleman12” in heads-up sulla distanza di 50.000 mani non ha avuto dubbi.

Ci riuscirebbe facilmente – ha affermato senza troppi giri di parole Mo – anche se probabilmente Daniel Cates è fra gli avversari più duri che potrebbe affrontare”. Al momento i due non si stanno dando battaglia, ma in compenso con un “Denoking” in versione solo-contro-il-mondo non si rischia certo di essere assaliti dalla noia.

Lo svedese non ha neppure mancato di prenderlo bonariamente in giro, scrivendogli in chat frasi come: “Miglior giocatore al mondo, fai rebuy per favore“, ma anche le mani non sono state da meno. “Denoking” è infatti noto per fare alcune giocate particolari e per l’usare size di puntata creative.

wcgrider-ftp

Come in un piatto raisato da “WCGRider”, dove su board a k q k “Denoking” – dopo che entrambi avevano checkato al flop – ha checkraisato a ben 3.960 $ la delayed continuation bet di Doug Polk, che aveva puntato 660 $ su piatto di 879 $. Lo svedese è riuscito a chiudere in profitto nonostante il più classico dei cooler preflop, quando con KK si è scornato contro AA, ha perso su entrambi i board girati dal “Run it Twice” ed ha visto andare verso “WCGRider” un piatto da 93.000 $.

In un mondo insomma dove la caccia al “fish” prosegue senza sosta, “Denoking” continua ad andare in direzione opposta, ma lui è svedese, e quindi magari gli è un po’ più semplice…

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento