Gioco legale e responsabile

Come pensano i Pro

Nanonoko: “Perché rilancio in uno spot nel quale tutti chiamerebbero”

Randy Lew analizza l'ultima mano giocata nel Day 1B di una vecchia edizione (nel 2016) dell'EPT Grand Final di Montecarlo.

Scritto da
12/09/2021 17:00

6.528


Randy nanonoko Lew è noto soprattutto per essere uno dei massimi esperti di cash game 6-max, ma il professionista ex Pokerstars non si tira certamente indietro anche quando c’è da confrontarsi in altre discipline.

Potremmo dire che la sua seconda specialità siano gli MTT, che gioca con regolarità sia online che live. Nel corso degli anni “nanonoko” si è fatto le ossa con i tornei e oggi può certamente vantare un grande edge anche in circuiti ostici come l’EPT.

Proprio all’ultima mano del Day 1B dell’EPT Grand Final nel 2016, Lew si è trovato coinvolto in uno spot interessante, soprattutto perché ha tenuto una condotta decisamente particolare preflop, che ha giustificato al microfono di Sarah Herring di Pokernews.com.

L’analisi di Nananoko sull’ultima mano del day 1B

PREFLOP

Oppo 1 rilancia 2x a 1.000

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Oppo 2 chiama dal bottone

Oppo 3 chiama dallo small blind

Hero è sul big blind con K-10

Siamo all’ultima mano – commenta Nananoko – del Day 1B. In questi casi, quando un giocatore fa un rilancio minimo e altri due si appoggiano, la maggior parte dei giocatori chiama con K-10. Pensano che con due carte alte, con diverse chips in mezzo e dovendo aggiungere un solo big blind sia uno standard call. Ma io invece ho optato per un rilancio a 4.500. Il motivo è che si deve sempre cercare di vincere i piatti in modo alternativo quando ce n’è l’occasione, per non diventare exploitabili. Quando c’è un rilancio 2x e due giocatori chiamano, questi non hanno quasi mai una mano abbastanza forte per chiamare una 3-bet. Quindi ho pensato che in questo caso potesse essere più profittevole rilanciare piuttosto che chiamare, anche perché uno dei giocatori coinvolti dava l’impressione di essere in tilt.

nanonoko-bio

Hero rilancia a 4.500

Oppo 1 folda

Oppo 2 e Oppo 3 chiamano

Il call di Oppo 1 arriva quasi certamente a causa del tilt. Gli avevo vinto un grosso piatto poco prima e stava cercando di giocarmi contro.

FLOP K-8-7 con due quadri

Oppo 2 e Oppo 3 fanno check

Hero punta 1/3 del piatto

Tipicamente molti giocatori puntano il 65% del piatto o una size simile in per c-bettare, ma in un 3-bettato con due call il rapporto tra il nostro stack e il pot (stack to pot ratio) è molto più piccolo, pertanto anche la c-bet deve adattarsi. Non è necessario puntare forte, ottieni lo stesso effetto anche con una piccola size.

Oppo 2 va all-in

Oppo 3 folda

Ho solo K-10 ma essendo un piatto 3-bettato e c-bettato lo stack to pot ratio non è così grande e posso permettermi di chiamare l’all-in anche con questa mano, indipendentemente dal fatto che il mio avversario abbia un Re migliore del mio o un flushdraw. Chiamo, lui gira a 7 ma non pesca il colore e vinco un bel piatto prima di imbustare lo stack.