Gioco legale e responsabile

Come pensano i Pro

“Questa mano contro Negreanu è la mia preferita di sempre ad High Stakes Poker”

Scritto da
25/08/2016 17:30

28.455


Antonio Esfandiari ha parlato a lungo con Joe Ingram nel corso del suo podcast “Poker Life”. Gli argomenti toccati sono stati tantissimi, dalla vita a Las Vegas all’essere padre (lo è diventato pochi anni fa), passando per i folli party di Dan Bilzerian, durante uno dei quali The Magician si è fatto anche sparare. Ovviamente anche il poker giocato è stato protagonista della chiacchierata e a tal proposito è venuta fuori una mano tra Antonio e Daniel Negreanu di cui il professionista di origini iraniane va molto orgoglioso, nonostante l’esisto finale.

La mano in questione fu giocata circa dieci anni fa nel corso della trasmissione High Stakes Poker. Ad aprire il gioco è Phil Hellmuth con a 2 , a cui segue il call di Daniel Negreanu con k 10. Esfandiari si trova in posizione con j j e decide di 3-bettare fino a 12.000$, ricevendo il fold di Hellmuth e il call di Kid Poker.

Si giunge quindi sul flop q 6 10 con 28.900$ nel mezzo. Daniel ha già fatto check in the dark, quindi tocca subito a Esfandiari ma qua la situazione si complica perché Negreanu inizia con il suo insidiosissimo trash talking. Il canadese parla a raffica e comunica all’avversario che in caso di continuation bet da 15.000$ lui probabilmente andrebbe all-in. Sta bluffando oppure no? Difficilissimo dirlo quando si tratta di un maestro del poker live come Kid Poker.

8486_content_Antonio-Esfandiari

Alla fine Esfandiari decide proprio di puntare 15.000$ e Negreanu va in the tank per poi mantenere la promessa e metterlo ai resti. A questo punto Antonio deve decidere se chiamare per i rimanenti 130.000$ circa ed è qua che, a suo dire, mette in mostra una delle migliori letture della sua vita: “Se guardate il video di quella mano, potete osservare un momento ben preciso nel quale Daniel fa trapelare di essere debole e nello stesso istante si vede che io noto immediatamente questo tell“.

Dal momento in cui va all-in, infatti, Daniel continua con il trash talking, macinando parole su parole e indovinando anche la mano dell’avversario. Il canadese sembra molto tranquillo, forse fin troppo, ed è per questo motivo che improvvisamente Antonio smette di guardare il centro del tavolo e inizia a fissare Negreanu, che sembra spiazzato da quel cambiamento improvviso e commette l’errore dichiarando: “Ti mostro le carte dopo il fold”.

Lo stesso Gabe Kaplan nelle vesti di commentatore nota la bella mossa intimidatoria di Esfandiari e l’incertezza di Daniel. Dopo aver fiutato la debolezza dell’avversario, Antonio ci pensa per pochi secondi e poi fa call. “Il call era giusto e questo è stato il momento di cui sono più orgoglioso nella mia esperienza in High Stakes Poker“. Una grande lettura per Antonio, che dopo aver fatto questo hero call si è però trovato a perdere il piatto: il turn è un 2 ma il river è un tremendo Re che consegna 173.900$ a Daniel Negreanu.

Questo il video della mano (al minuto 05:08 il momento nel quale quando Antonio “smaschera” l’avversario fissandolo dritto negli occhi):

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento