Gioco legale e responsabile

Come pensano i Pro

Stefano Granata, grinder di Pokermagia: “Spin & Go e Twister coniugano velocità e tecnica”

Intervista a Stefano Granata, apprezzato coach di Pokermagia. Si parla di velocità e di tecnica nelle specialità come Spin & Go e Twister.

Scritto da
12/02/2019 11:50

1.298


Abbiamo contattato Stefano Granata, grinder di Pokermagia e ci siamo fatti spiegare alcune cose della sua vita, del suo rapporto con il poker e della scuola.

AP- Ciao Stefano, intanto grazie per la tua disponibilità, ci piacerebbe molto sapere qualcosa su di te

S.- Ho 30 anni, vivo a Lodi, città in cui sono nato, con la mia ragazza. Sono molto appassionato di calcio e di sport e benessere in generale.

Segui tutte le notizie sul mondo del poker 24 ore su 24 sulla pagina Facebook AssoNews. Metti like alla nostra pagina!

Come consideri il poker in questo momento della tua vita? È ancora una passione o è diventato il tuo lavoro? Oppure ancora entrambe le cose?

Il poker è la mia occupazione principale, ci dedico dalle 4 alle 6 ore al giorno e, per ora,non ho ancora trovato un’altra attività lavorativa che potrebbe garantirmi i guadagni e la libertà nella gestione del mio tempo che mi dà l’essere un giocatore professionista.

Quale è il tuo rapporto con Pokermagia? Come ti ha aiutato a migliorare a livello tecnico e mentale? 

 Il mio rapporto con Pokermagia nasce circa 5 anni fa, prima con il cash game e poi con i tornei mtt e gli spin/twister. E’ una scuola che mi ha aiutato molto nel passaggio da giocatore che faceva del poker un hobby profittevole, ad essere un player professionista a tutti gli effetti.

Stefano Granata al RiminiWellness

Gli Spin & Go e i Twister rimangono il tuo main game? Traffico? Buy In che giochi tu? 

Da gennaio 2016 gioco solo spin/twister, eccezion fatta per qualche rara comparsata nei tornei mtt più importanti, tipo Sunday Million, Main ICOOP ecc. E’ il mio main game e come buy-in gioco 50€+.

Come sei cresciuto professionalmente? Sei partito dal basso (per intenderci dai 0,20/ €1) per farti le ossa, oppure hai iniziato di slancio dai livelli superiori? E cosa consiglieresti a chi inizia da adesso?

Negli spin sono partito dai 10€ di buy-in su Pokerstars, ho scalato i vari livelli fino al buy-in massimo (100€) e ora mi sono trasferito in pianta stabile ai 50€+ del circuito iPoker.

Se e quanto sono importanti gli HUD in una specialità come quella? Servono a partire da un certo Buy In? Oppure le sensazioni in game sono più importanti?

In un gioco come il 3handed hyper turbo l’hud è fondamentale perchè ci permette di avere indicazioni chiare sui nostri avversari. Se per quanto riguarda i fish non è indispensabile, diventa di vitale importanza quando si gioca vs reg, soprattutto ai livelli più alti: in questo caso anche lo studio post sessione diventa un’attività fondamentale.

Registrati su PokerStars.it e BetStars.it e ricevi un bonus di €40 con il tuo primo deposito, inserendo il codice QUARANTA!

È necessario acquisire dimestichezza coi range di open, iso, reazioni alle action altrui, shove ecc. in base al momento della partita? Immagino sia necessario fare delle distinzioni. 

Senza entrare troppo nel dettaglio, i range cambiano molto velocemente proprio per il format della partita: si parte con 25BB ma ben presto ci si ritrova in situazioni di push or fold. E’ importante quindi avere sempre presenti gli stack in gioco e agire di conseguenza

Che differenza c’è in questo format tra una room e l’altra?

 Su Pokerstars i bui durano 3min, mentre sul circuito iPoker 2. Inoltre su iPoker sono presenti le ante a  partire dal secondo livello di gioco.

Posa plastica per Stefano Granata

Pensi che questo possa essere il format del futuro che soppianterà il poker tradizionale?

Non penso che prenderà il posto delle altre discipline, ma comunque vedo una crescita anche nei prossimi anni di questo tipo di format: i giocatori occasionali vedono la possibilità di vincere in modo quasi istantaneo cifre considerevoli grazie ai moltiplicatori casuali; dall’altro lato, sempre più reg si stanno rendendo conto delle possibilità di profitto in questa tipologia di gioco.

Fondamentalmente perché ami questo format? Questione di mero profit o di feeling?

Amo questo format perchè mi dà la libertà di gestire il mio tempo come preferisco e perchè è una tipologia di gioco molto veloce ma allo stesso tempo molto tecnica.

Tecnicamente quanto tempo dedichi al poker? Quanti spin apri contemporaneamente, quanto dura una sessione e in quale periodo della giornata giochi. Ci sono giorni/orari più profittevoli? 

Gioco una media di 5-6 ore al giorno due tavoli alla volta. In linea di massima gioco sessioni di un paio d’ore e le divido più o meno equamente tra mattino, pomeriggio e sera. 

 

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento