Gioco legale e responsabile

Come pensano i Pro

Si può calcolare il “salario” di un giocatore di poker? Cos’è il win rate e come funziona

La professionista brasiliana di 888Poker Vivian Saliba spiega l'importanza del win rate, un parametro fondamentale per capire il valore e le vincite attese di un cashgamer

Scritto da
29/11/2018 09:14

3.767


Uno degli errori più comuni tra i giocatori di poker non professionisti è di giudicare il proprio valore o quello degli avversari in base ai risultati ottenuti al tavolo. Il poker, infatti, non è un gioco come gli scacchi, dove il caso ha un ruolo estremamente marginale. Nel poker la varianza si fa sentire e non è assolutamente detto che il giocatore più vincente sia anche il più forte.

Prendiamo l’esempio di Jamie Gold: dopo la vittoria del Main Event WSOP del 2006 divenne il giocatore più vincente nella storia del poker con 12 milioni di dollari incassati nei tornei live. Eppure non era certamente il più forte di tutti, anzi…

Ci sono parametri molto più accurati per giudicare il valore di un giocatore rispetto alle cifre che incassa (specialmente se sono vincite lorde, come quelle che determinano le classifiche sui tornei live) e uno di questi è senza dubbio il win rate. Di cosa si tratta? Delle vincite che un giocatore ottiene sul lungo periodo e non delle vincite che ha già ottenuto.

Un parametro fondamentale per un poker pro del cash game, come sa bene Vivian Saliba: la team pro di 888Poker si è costruita una carriera ai tavoli di PLO cash game e in un articolo per Pokernews.com ha spiegato bene cos’è e come funziona il win rate.

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Vivian Saliba, team pro di 888Poker

Il win rate: il parametro per calcolare il “salario” di un giocatore di poker

“Sappiamo tutti che i giocatori di poker non hanno un salario, anche coloro che sono pro a tempo pieno”, scrive la Saliba. “Ma dal momento che non hanno un salario, come fanno a capire quanto stanno guadagnando? È tutto un azzardo oppure sanno davvero quanto possono vincere (o perdere) ogni mese?

Il win rate permette di rispondere alla seconda domanda: è possibile avere una stima piuttosto precisa di quanto si vince o perde ogni mese ai tavoli da poker, specialmente se si parla di cash game.

“Ogni giocatore di poker può fare delle stime utilizzando il win rate come metro di giudizio per capire quanto vincerà su un certo periodo di tempo. Chi gioca il cash game online e utilizza i software di supporto sa bene cos’è il win rate, perché sono gli stessi software a mostrare questa statistica”.

Il BB/100

La poker pro brasiliana spiega poi che solitamente il win rate nel cash game è calcolato in BB/100.

CONFRONTO BONUS CASINO'

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui casinò online italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i concessionari sono mostrati a rotazione casuale.

“Normalmente il win rate nel cash game online è calcolato con la quantità di big blind vinti o persi ogni 100 mani giocate ed è espresso in BB/100. Può anche essere definito in denaro, ad esempio in dollari vinti o persi ogni 100 mani giocate”.

Il discorso dei BB/100 vale soprattutto per il cash game online mentre nel live molti regular utilizzano un altro parametro: “Spesso i giocatori di poker live calcolano il loro win rate utilizzando un parametro temporale: quanti soldi vincono o perdono per ogni ora giocata (money/hour) oppure quanti big blind vincono o perdono per ogni ora giocata (BB/hour)”.

Come calcolare il win rate

La Saliba fa poi un esempio per spiegare come calcolare il win rate e capire quanto un giocatore vince o perde sul lungo periodo: “Se il giocatore X ha un win rate di 10 BB/100 e gioca il $0.5/$1 PLO cash game, significa che guadagna $10 ogni 100 mani giocate“.

Come si calcola? La formula è la seguente: (totale vinto/perso)/(totale delle mani giocate/100).

Vivian Saliba

Più aumenta il volume, più aumentano le vincite potenziali

A questo punto si può intuire perché la maggior parte dei giocatori vincenti di cash game gioca su più tavoli contemporaneamente: se il win rate non viene pesantemente intaccato dall’aumento del multitabling, il volume di gioco aumenta e così aumentano anche le vincite.

Infatti, come spiega Vivian Saliba, “se il giocatore X gioca 5.000 mani al mese e ha un win rate di 10 BB/100, vincerà $500 al mese“. Ma se lo stesso giocatore aumenterà il numero di tavoli e arriverà ad accumulare 50.000 mani al mese, probabilmente vedrà il suo win rate diminuire ma incasserà più soldi. Ad esempio, se multitablando 9x il suo winrate dovesse scendere a 5 BB/100, significa che vincerà $5 ogni 100 mani e quindi incasserà $2.500 al mese. Cinque volte in più rispetto a quando monotablava e aveva un winrate alto il doppio.

Il win rate è valido solo su grossi volumi di gioco

In conclusione, Vivian Saliba spiega che il win rate è un parametro da prendere in considerazione solo se si parla di certi volumi di gioco. Non ha senso calcolarlo dopo 100 mani giocate.

“Tenete a mente che il win rate assume un significato solo su grandi volumi di gioco e solo in quei casi è un indicatore da tenere in considerazione. Anche perché sul breve periodo l’incidenza della varianza è più forte ma sul lungo periodo i numeri si avvicinano sempre di più alla realtà, rendendo il win rate di un giocatore un ottimo indicatore del suo valore”.