Gioco legale e responsabile

Altra Strategia

Poker ed Expected Value

Scritto da
30/01/2013 07:28

6.806


Se frequentate già da un po’ i forum di poker come il nostro allora avrete probabilmente letto di un concetto chiamato Expected Value. Ed anche se l’argomento è stato trattato in molteplici occasioni, fa sempre bene riproporlo di tanto in tanto, soprattutto per coloro che si sono avvicinati da poco al Texas Hold’em o alle altre varianti.

Partendo dal presupposto che chiunque, per quanto bravo, perderà talvolta del denaro ai tavoli da poker, seguendo una strategia che preveda di agire il più possibile in situazioni a EV positivo, si potrà ottenere un profitto certo nel cosiddetto lungo periodo.

Immaginate che un vostro amico vi proponga di scommettere sul lancio di una moneta e che vi paghi 2 euro se esce testa e ne pretenda invece 1 nel caso arrivi croce. Con probabilità del 50% per ogni flip, in un gioco ripetuto per più colpi il vostro EV è senz’altro positivo.

La stessa cosa vale anche nel poker. Ipotizziamo che abbiata 8 7 sul flop k 9 10. Dal modo in cui sta puntando l’avversario, siete quasi sicuri che abbia una top pair con K-x. In tal caso, le vostre speranze di vittoria saranno riposte in una delle 9 carte a fiori ancora nel mazzo, tre Jack e tre 6. Un totale, quindi, di 15 outs su 47 carte ancora sconosciute.

Assumendo che dobbiate callare una puntata da 8 euro su un piatto da 40, con una probabilità di vittoria di circa il 50% e un contributo al pot pari al 20%, questa giocata è naturalmente a EV+.

Ricordatevi che non potrete mai controllare quali carte vi toccheranno in una qualsiasi mano di poker, ed a volte la fortuna vi bacerà regalandovi la vittoria mentre in altre occasioni vi chiuderà inesorabilmente la porta in faccia. Tuttavia, se fate sempre giocate solide basate sull’EV, risulterete per forza vincitori nel lungo periodo.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento