Gioco legale e responsabile

casino

Alvin Chau e il triangolo hot: la storia del boss di Macao (patrimonio $2 miliardi) che dà l’addio all’amante con $52 milioni

Alvin Chau è lo junket più influente tra i casinò di Macao e non solo. La sua società oramai gestisce le operazioni in quasi tutti i paesi dell'Asia. Ma ad Hong Kong si parla di lui per la sua relazione turbolenta con la modella Mandy Lieu (l'addio gli è costato $52 milioni) e per un'indagine scomoda in Australia.

Scritto da
06/11/2019 13:30

1.813


Un “triangolo” molto caldo ha scaldato negli ultimi 5 anni il gossip di Hong Kong e di tutta la Cina. Al centro di questa storia c’è il magnate junket Alvin Chau che con la modella Mandy Lieu ha fatto scrivere fiumi di inchiostro ai tabloid scandalistici.

Prima di dedicarsi anche alla parte più leggera di questa storia, vi raccontiamo chi è uno degli uomini più potenti del gambling in Asia.

La modella Mandy Lieu ha detto addio al playboy e magnate di Macao Alvin Chau

Una volta che Paul Puha è stato espulso dall’ ex colonia portoghese (per raccolta illegale di scommesse), lo junket più  influente della capitale mondiale del gambling è diventato Alvin Chau, il CEO di Suncity, protagonista di una scalata verticale al successo. Oggi il suo patrimonio netto è stimato da Wealth-X in non meno di $2 miliardi.

Al comando di Suncity ha visto crescere il proprio business in modo rapido non solo nel mondo dei casinò: nel 2007 la società gestiva solo un tavolo al Wynn Macau, oggi è diventata una multinazionale con investimenti in vari settori, dall’immobiliare alla produzione cinematografica.

Solo a Macao, Suncity gestisce 18 tavoli da gioco VIP high roller di baccarat e dirige le operazioni in altri 14 in casinò sparsi in tutta l’Asia: Filippine, Vietnam, Cambogia, Corea del Sud ed anche in altri continenti come in Oceania (Australia).

Chau e la sua società hanno acquisito – di recente – una partecipazione di controllo nel resort “Hoiana” (valutato $ 4 miliardi) in Vietnam, che dovrebbe essere aperto entro la fine dell’anno, così come hanno fatto un investimento nel primo resort-casinò in Russia, il Tigre de Cristal, una struttura di lusso che sta cercando di fare concorrenza a Macao, ospitando molti high rollers asiatici.

Solo 7 giorni fa, è stato annunciato un nuovo accordo che vede Suncity gestire le operazioni a Westside City, una cittadina dei giochi creata a Manila, nelle Filippine, per conto di Resorts World.

Un successo straordinario e molto “chiacchierato” quello del re degli Junkets Alvin Chau, a tal punto che alcuni tabloid l’hanno associato anche alla criminalità organizzata, in particolare di una delle triadi più influenti in Cina e a Hong Kong, la triade 14k. Chau e Suncity hanno però sempre smentito in modo categorico questi legami.

A sinistra Alvin Chau con la sua moglie storica e ufficiale, la Signora Heidi Chau. A destra l’amante (e madre di suoi 3 figli) Mandy Lieu

In Australia però questi rumors sono diventati qualcosa di più serio: le operazioni di Suncity al Crown Resort sono finite sotto indagine negli ultimi mesi, per presunto riciclaggio di denaro e infiltrazioni della criminalità nel casinò di Melbourne. Lo stesso Chau è stato accusato anche dalle autorità australiane che dall’Hong Kong Jockey Club di essere membro della triade 14k.

Ma torniamo al triangolo che vede protagonista da 5 anni Alvin Chau e che ha scatenato i media scandalistici di Hong Kong e della Cina (lo stesso Governo di Pechino lo ha criticato).

Il boss di Macao è sposato e con due bambini con la Signora Heidi Chan. Nel 2015 però il noto playboy di Hong Kong ha perso la testa per la modella di origini statunitensi Mandy Lieu.

La storia è stata resa pubblica, lo junket si è fatto fotografare dai paparazzi di Hong Kong più volte, addirittura con i 3 figli concepiti con Mandy.

 

LEGGI OGNI GIORNO LE NOTIZIE PIU’ CURIOSE SUL MONDO DEL CASINO’ NELLA NOSTRA NUOVA SEZIONE DI CASINO’ E CONSULTA TUTTE LE NOSTRE RECENSIONI

 

Con la moglie è scoppiato l’inevitabile putiferio mediatico e non solo. In pericolo c’era il suo patrimonio personale miliardario ma anche i forti interessi di Suncity nei casinò di Macao.

La modella Mandy Lieu è stata costretta a vivere per anni lontano da Hong Kong e da esiliata ha cresciuto i figli in un appartamento di una zona residenziale di Londra. Ha chiesto a più riprese  che l’uomo si separasse dalla moglie Heidi ma senza ottenere successo.

Dopo quasi 5 anni di relazione turbolenta, i due hanno deciso di separarsi perché il re dei casinò di Macao è sempre rimasto ufficialmente con la moglie (un divorzio gli sarebbe costato parecchio).

Come regalo di addio, una sorta di liquidazione, il ricco playboy ha deciso di regalarle un assegnino da $52 milioni più l’appartamento nella capitale inglese. In questo modo ha accontentato la moglie che ha sempre pubblicamente ribadito alla stampa un concetto chiaro”mio marito è giovane e ricco ed è normale che le donne lo cerchino. Ma c’è solo e sempre una signora Chau”. L’ex amante invece ha ottenuto un’assicurazione finanziaria importante per il presente ed il futuro. Inoltre lo junket si è assunto l’impegno di recarsi periodicamente a Londra per vedere i figli. Una tregua che può funzionare fino al prossimo round, considerando che gli interessi economici in ballo ce ne sono parecchi.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento