GIOCARE PUÒ CAUSARE DIPENDENZA PATOLOGICA IL GIOCO È VIETATO AI MINORI DI 18 ANNI

Informati sulle probabilità di vincita e sul regolamento di gioco
sul sito www.aams.gov.it

casino

Blackjack: l’edge del banco ed i profitti miliardari dei casinò di Vegas

Scopriamo l'edge teorico del banco nel gioco del blackjack e quali sono gli enormi profitti dei casinò di Las Vegas (e di tutto il Nevada) ai tavoli.

Scritto da
02/01/2017 17:03

1.328


Un gambler skillato che gioca con disciplina – secondo gli esperti – e segue una strategia basic (rispettando alla lettera le tabelle), nel lungo periodo, in media, subirà comunque un edge negativo che può variare dallo 0,5% all’1%.

Molto dipende dal numero di mazzi e da molte altre regole imposte dalla casa da gioco. Esistono poi parecchie varianti del BJ ed è difficile poter parlare di un edge specifico e preciso in termini percentuali, considerando anche la varianza.

Blackjack_board

Ad esempio, a Las Vegas sono cambiate tante cose e i casinò si stanno riservando un ulteriore edge.

L’EDGE NEL CONTARE LE CARTE

Su un aspetto però non ci piove: i casinò non tollerano i contatori di carte, perché se un gambler è realmente skillato ed ha una memoria di ferro può godere di un vantaggio importante nei confronti del banco.

Per questa ragione i casinò bannano i counter quando possono (ad Atlantic City la legge glielo impedisce mentre a Vegas è possibile). Contare le carte è lecito in tutti gli States (l’importante che non si giochi a squadre o si usino dispositivi elettronici) ed anche in Europa ma le sale da gioco sono intransigenti, nel caso contrario chiuderebbero nel giro di pochi anni.

E’ anche vero che la moda di contare le carte ha arricchito molti casinò: la maggior parte delle persone che si improvvisano, fanno solo disastri e rimediano perdite pesanti. Contare le carte è molto difficile e dipende anche dalle regole stabilite dalla partita.

DALLA TEORIA ALLA REALTA’: I PROFITTI EFFETTIVI

Per il momento abbiamo parlato dell’edge teorico che il casinò può avere nei confronti di giocatori skillati. Ma per le sale da gioco il blackjack rappresenta un’enorme fonte di profitti, grazie ai gamblers appassionati che giocano per divertimento, senza seguire una strategia adeguata. Per capirlo è necessario solo dare uno sguardo alla ricerca condotta dall’Università del Nevada che ha raccolto dati degli ultimi 16 anni da tutti i casinò dello Stato.

Esistono, al momento, 2.672 autorizzati nel Nevada per il blackjack: nel 2015, i profitti registrati dalle sale sono stati pari al 12,16% rispetto al denaro raccolto ai tavoli.

Dal 2000 al 20015, si è passati dal 10,37% del 2012 al 13,01% del 2002. Si può dire che i margini per le sale della Strip (e non solo), sono assai importanti.

I GAMBLERS PERDONO OGNI ANNO UN MILIARDO A VEGAS E DINTORNI

Le perdite effettive dei giocatori (che vengono ripartite tra operatori e stato)  nel 2015 hanno superato il miliardo (+2.95 rispetto al 2014) in Nevada. Si attendono solo i dati dell’ultimo anno, ma dal 2000 questo margine negativo per i players è sempre stato stabile.

In termini di popolarità si è passati dai 3.682 tavoli autorizzati del 2000 ai 2.672 del 2015. Ma il BJ rimane il gioco più amato, considerando che sono attivi in Nevada 5.346 Tables Games (quindi la metà sono dedicati al blackjack).

C’è da dire che nei primi anni 2000 si è registrata una popolarità mai vista a Vegas, per via delle imprese narrate dai vari contatori di carte, con libri che hanno fatto la fortuna di molti editori. Poi i casinò hanno preso le contromisure e il fenomeno si è ridimensionato ma fino ad un certo punto, visto che le postazioni del blackjack sono circa la metà di quelle della categoria generica dei tables games. Di fatto il BJ rimane il gioco più popolare

HOLD PERCENTAGE

Un parametro indicativo sui profitti e l’edge del banco dei casinò sul gamblers, ai tavoli di blackjack è l’hold percentage che dà un riferimento importante sui risultati attesi. Si tratta di una statistica fondamentale per i manager nella loro gestione del banco non solo nel lungo periodo.

Di cosa si tratta? E’ un concetto tecnico di non facile comprensione per chi non è esperto ma pubblichiamo queste statistiche per dovere di cronaca. Per cercare di semplificare al massimo la comprensione di questo parametro, possiamo riprendere una definizione elaborata proprio dall’Università del Nevada:  “l’Hold Percetage è la porzione di denaro scommesso che il casinò riesce a mantenere in cassa” .

Vediamo l’hold percentage elaborato dall’Università del Nevada per 4 tables games, blackjack (twenty-one) compreso:

hold-percentages

Leggi il business delle slot a Las Vegas!

Quali sono i giochi con più edge per il banco? 

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento