Gioco legale e responsabile

casino

Ex dealer rivela: “Col cheating controllavo tutto”. I segreti delle partite underground

Scritto da
12/08/2016 09:00

4.027


Viceland, il canale televisivo multinazionale targato Vice Media, si è recentemente occupato delle partite di poker underground americane, intervistando un ex dealer che ha spiegato come tramite il cheating poteva indirizzare la partita a suo piacimento.

 

cheating dealer

Mike, l’ex dealer che praticava il cheating

 

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Mike, una storia di cheating

“Non è che un giorno mi sono seduto al tavolo e ho detto ok, ora mi metto a fare cheating”, esordisce tale Mike (nome supponiamo di fantasia). “Piuttosto, un giorno ho pensato che il cheating avrebbe aumentato le mie probabilità di vittoria”.

L’ex dealer ricorda perfettamente quando ha iniziato a usare le sue abilità manipolatorie per modificare l’esito di una sessione: “C’erano due amici che stavano bevendo e cazzeggiando, non stavano davvero facendo caso a me che stavo segnando le carte.

Mike ammette candidamente che a seconda della tecnica di cheating da lui utilizzata, può determinare il risultato della mano di una persona: “Posso controllare tutto il gioco, se solo lo voglio”.

Il false shuffling e il bottom dealing

Mike poi passa a descrivere due delle tecniche di cheating più famose e utilizzate dai bari: il false shuffling e il bottom dealing.

CONFRONTO BONUS CASINO'

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui casinò online italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i concessionari sono mostrati a rotazione casuale.

“Il false shuffling è l’illusione di mescolare le carte, quando in realtà non lo stai facendo. Se voglio distribuire le carte e darmi un asso, posso farlo. Anche se mescolo le carte, o sembra che io lo stia facendo”.

Il bottom dealing, come dice il nome stesso, è quella pratica per la quale si distribuiscono le carte prendendole da sotto il mazzo: “Se metto quattro assi sotto al mazzo, quando devo dare la carta a me stesso basta che faccio scivolare sia la carta sopra sia la carta sotto, poi però prendo quella sotto e rimetto a posto quella sopra. Se lo faccio a velocità normale, non vedrai nulla di strano.

La confessione di Mike

L’ex dealer maestro nel cheating afferma infine: “Non ho mai preso soldi a gente che non pensavo potesse permettersi di perderli”.

Ok, ma come faceva a stabilire il ceto sociale di un giocatore?

“Avevo un metodo, forse un po’ stupido: guardavo le loro scarpe. Se indossavano delle belle scarpe, allora potevano permettersi di perdere i soldi che c’erano sul tavolo”.

Ecco il video in cui Mike dà un assaggio delle sue tecniche di cheating:

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento