Gioco legale e responsabile

IstaPoker

Krisztina Polgar: “Il poker dal vivo ha in sé qualcosa di magico e misterioso” (Intervista e Fotogallery)

Scritto da
18/03/2019 18:00

1.313


La nostra rubrica, Istapoker, si riempie di lustro e bellezza e fa visita ad una delle donne più belle del mondo.

Krisztina Polgar ( @polgarkriszta su Instagram ) ha toccato con mano il meraviglioso mondo del poker qualche anno fa e se ne è talmente innamorata da non poterne più fare a meno.

 

Adesso vive negli Stati Uniti e a noi di Assopoker ha rivelato presente, passato e futuro, magari, ancora nel poker!

Dall’Ungheria al Texas

Ciao Krisztina e ben arrivata sulle pagine di Assopoker. 

Di solito la nostra prima domanda è una specie di “compito libero”, quindi ritieniti libera di parlarci di ciò che più ti piace. 

“Ciao a tutti!
Mi chiamo Krisztina Polgar e ho frequentato da semi-professionista il circuito pokeristico internazionale prima di diventare mamma e moglie a tempo pieno. 

Di recente abbiamo deciso di trasferirci dall’Ungheria agli Stati Uniti, a Houston, nel Texas per l’esattezza e, visto che i bambini sono adesso abbastanza grandi, sto valutando l’intenzione di tornare a giocare di nuovo”. 

Coi colori di Peoples

 

Clicca qui per scorrere la Gallery >>

L’avventura con Peoples

Quali sono stati i tuoi punti di contatto con il Poker? Hai sempre e solo giocato, oppure hai anche collaborato in qualche progetto lavorativo? 

La mia esperienza professionale ha radici lontane. 

Nel 2008 sono stata scelta come “Miss Earth Hungary”, per poi rappresentare il mio Paese al “World Beauty Contest”. 

Segui tutte le notizie sul mondo del poker 24 ore su 24 sulla pagina Facebook AssoNews. Metti like alla nostra pagina!

Quello stesso anno ho seguito il mio fidanzato a Las Vegas per le WSOP e in quell’occasione mi sono innamorata del poker per sempre. 

Ho cominciato a giocare Online, ma sentivo che mi mancava decisamente il contatto interpersonale con gli altri giocatori. 

L’anno successivo ho ricevuto la chiamata da Peoples che stava organizzando un torneo a Budapest e cercava un paio di giocatrici che unissero la bella presenza ad una medio/buona capacità di stare al tavolo.

In quel torneo da €1.650 di Buy-In, colsi un quarto posto su 600 giocatori e Peoples mi propose un contratto per diventare volto e giocatrice del Peoples Poker Tour 2010. 

Il 2010 fu un anno davvero indimenticabile, giocai il Main Event WSOP con la toppa PPT sul petto, feci un bellissimo calendario e incontrai tutti i giocatori più forti del mondo, diventando, lo dico con molto orgoglio, molto amica di alcuni di essi.” 

L’amore per lo sport, in poltrona e in palestra

Segui qualche sport in particolare?

“In realtà amo lo sport in generale, ne pratico tantissimo e in passato ho giocato a pallamano.

Mi piace molto il football americano e da quando vivo negli Stati Uniti mi piace molto la NFL”.

Il rapporto con l’Italia

Qual è il tuo rapporto con l’Italia? 

Ci sono stata per la prima volta da bambina e l’Italia mi è sempre rimasta nel cuore. 

Durante la partnership con Peoples, ho visitato posti incantevoli come Roma, Milano, Napoli, San Marino e Capri.  

Amo infinitamente gli italiani e il loro temperamento. 

Il Poker, la passione più grande

E, tornando al poker, quali sono i momenti che preferisci? Che tipo di aspettative, se ce ne sono, hai in questo mondo? 

“Nel 2012 ho centrato una bella vincita online, al “The Bigger $55” su PokerStars quando colsi un secondo posto su 5057 giocatori, ma la mia preferenza, come ho detto prima, rimane il classico torneo dal vivo.

Adoro parlare al tavolo, vedere il volto dei miei avversari, fare battute. Il gioco dal vivo ha in sé qualcosa di misterioso. 

Nel 2018 ho ripreso a giocare moderatamente, anche se in realtà non ho mai smesso del tutto, gioco più o meno due volte alla settimana e scopro di imparare sempre qualcosa di nuovo, mi informo, leggo e cerco di trarre i consigli più utili per me.

In questo momento sono alla ricerca di aziende che io possa rappresentare come Ambasciatrice del loro Marchio, magari durante l’organizzazione dei loro tornei dal vivo. 

Il poker è la mia passione più grande, il campo in cui mi sento di poter esprimere il massimo. 

Spero di rivedervi presto ai tavoli!

Ci vediamo presto, spero di ricordare bene” (ci scrive Krisztina in un perfetto italiano, ndr). 

Seguite Krisztina su Instagram 

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento