Gioco legale e responsabile

IstaPoker

Silvia Bianco: “vi racconto la mia vita Hot & Vegan” (Fotogallery)

Scritto da
21/03/2019 18:30

2.150


Ormai è diventata un’amica di Assopoker, non è la prima volta che andiamo a curiosare nei meandri della sua vita privata e professionale e, appena ne abbiamo avuto la possibilità, abbiamo soddisfatto la nostra curiosità su tutte le novità che la circondano.

Clicca qui per scorrere la Gallery >>

Stiamo parlando di Silvia Bianco, testimonial di cucina vegana, attrice hard di successo, attivista di gruppi che mirano alla salvaguardia dell’ambiente e ora anche protagonista di un misterioso progetto musicale.

Ciao Silvia, è sempre bello per noi ospitarti sulle nostre pagine, sta diventando una piacevole abitudine, seppur un po’ troppo diluita nel tempo!  Due anni fa Assopoker ti aveva incontrata al rientro da un viaggio in Asia, un viaggio che ti aveva arricchita particolarmente. Cosa ti è rimasto, a distanza di tempo, di quella esperienza?

“E’ diversi anni che sono spesso in Asia: Hong Kong, Singapore, Kuala Lumpur, Bangkok. L’Asia è un luogo che adoro, per via della natura, dei colori, del clima e della cucina che di base ha molti piatti 100% vegetali e altri che si possono facilmente adattare in chiave vegan.

In tutti questi anni, ho avuto modo di conoscere tante persone in Asia, con le quali ho stretto solide amicizie con alcuni ed al contempo importanti collaborazioni con altre. Ad esempio , ho amiche con cui mi è capitato di eseguire dei cooking show a quattro mani, ma ho iniziato rapporti di collaborazione anche con associazioni vegan che si occupano della tutela dell’ambiente”.  

Praticamente in tutto il mondo hai un ottimo seguito come attrice hard, stai ancora lavorando in quel campo, oppure ti dedichi ad altro? Mi interessa molto l’aspetto “vegan” della tua vita, verso il quale da tempo sembra tu ti sia indirizzata. Di cosa ti occupi essenzialmente? Ricette, salute, consigli pratici?

“Grazie sei molto gentile. Sono in standby con il porno dal 2014, nonostante sia passato diverso tempo, in tantissimi, sia uomini e donne, mi chiedono se tornerò mai sui set del cinema hard.  In realtà non ho mai detto di voler appendere “lo slip al chiodo” (ride) e quindi “Mai dire mai” è la mia risposta a chiunque mi chieda.

Per quanto riguarda l’aspetto vegan” della mia vita, sono impegnata su più fronti. Innanzitutto da settembre 2015 ho il piacere di collaborare con la rivista “La Madia Travel Food” come autrice della rubrica “La scelta vegana“, di cui puoi sfogliare la rivista e leggere i miei articoli non solo su carta ma anche online in questa pagina.

Eseguo cooking show in Asia, ad esempio ad Hong Kong sono stata invitata per due edizioni di seguito al VegfoodAsia il festival veg più importante del continente asiatico, ma anche a Singapore e Kuala Lumpur. A Dubai oltre a dare lezioni di cucina, cucino vegan per alcune famiglie locali  sia per eventi privati, sia come servizio continuativo in alcuni periodi dell’anno”.

Ho dato un’occhiata al tuo sito www.silviabianco.com e mi pare che il tentativo sia quello di conciliare le due attività di cui abbiamo appena parlato. Sembra una specie di fusione “Hot-Vegan”, è così, oppure ti senti di tenere disgiunte le due cose?

Silvia Bianco è entrambe le cose. Non vorrei mai separarle. Probabilmente se le tenessi separate mi si aprirebbero molte più porte nel campo “non hard” ma questo vorrebbe dire rinnegare una parte di me. Così come tante porte si sono aperte proprio grazie alla mia parte “hard”.  Silvia Bianco è giusto rimanga così, senza nascondersi. Chi decide di seguirmi, lo fa perché mi apprezza al 100% o comunque mi accetta completamente.

Hai un consistente seguito di ammiratori su praticamente tutti i social esistenti. Che rapporto hai con i tuoi fan e con i social?

“Sono davvero grata a chi mi segue. Spero sempre di poter dare qualcosa alle persone, che va oltre all’immagine. Cerco di trasmettere quelli che sono i miei principi, senza impormi, ma solo mostrando il mondo per come lo vedono i miei occhi”.

Ci avevi raccontato della passione per il backgammon prima e per il poker poi, in questi due anni hai avuto del tempo da dedicare al gioco, oppure il lavoro ti ha assorbita completamente? 

“Sinceramente non sto giocando. Mi piace leggere Assopoker e tenermi aggiornata, seguire le notizie, guardare i video tutorial di giocatori famosi su youtube e cercare di capire, studiare e migliorarmi, ma certo di strada ne ho ancora molta e devo imparare ancora tanto se voglio giocare beneBackgammon sì, ogni tanto qui a Dubai gioco con amici al bar, tiriamo fuori la tavola e via a giocare, mentre si beve un caffè arabo aromatizzato al cardamomo e si scambiano quattro chiacchiere”

Quali sono gli interessi di Silvia in questo momento, oltre al lavoro?

Cucinare in realtà non è un lavoro, lo vedo sempre come un qualcosa che mi diverte quindi lo vivo come qualcosa che mi arricchisce piuttosto che un lavoro.  Conoscere genti e luoghi nuovi, ho un progetto a cui tengo molto, ma che per partire ha bisogno della spinta giusta . E’ un progetto musicale a cui ci sto lavorando con altri artisti musicali molto bravi, ma di più non posso svelare.

Mi hai raccontato della tua esperienza Dubai di questo periodo, sei lì per lavoro o per semplice svago?

“Oltre a quanto spiegato poco più su, negli Emirati sono impegnata come volontaria Sea Shepherd, dove ci occupiamo di beach clean up, proiezione di film sull’ambiente, partecipiamo ad eventi spiegando quanto sia importante rispettare gli oceani e tutte le sue forme di vita.

Segui tutte le notizie sul mondo del poker 24 ore su 24 sulla pagina Facebook AssoNews. Metti like alla nostra pagina!

“Sea Shepherd è un’organizzazione internazionale senza fini di lucro la cui missione é quella di fermare la distruzione dell’habitat naturale e il massacro delle specie selvatiche negli oceani al fine di conservare e proteggere l’ecosistema e le differenti specie. È presente anche in Italia e quando rientro sul suolo italiano, laddove possibile, partecipo sempre in veste di volontaria agli eventi Sea Shepherd”.

Quali sono i tuoi prossimi impegni? Hai qualcosa in caldo, oppure stai pensando a qualche progetto a lungo termine?

“Oltre al progetto musicale di cui ti accennavo, ho un altro progetto in campo vegan, ma finché non lo vedo partire ho la bocca cucita“.

Puoi seguire Silvia:

 

 

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento