Gioco legale e responsabile

Live

4 mani top nella sfida Hellmuth-Esfandiari: Antonio sbigottito nell’ultima!

Phil Hellmuth ha battuto per la seconda volta Antonio Esfandiari ad High Stakes Duel: ecco a voi le 4 migliori mani tratte dall’heads-up.

Scritto da
02/10/2020 10:30

1.223


Qualche giorno fa, Phil Hellmuth ed Antonio Esfandiari si sono trovati nuovamente contro per il Round 2 di High Stakes Duel, il nuovo format di sfide heads-up in cui lo sconfitto ha diritto a chiedere la rivincita al suo avversario, raddoppiando la posta in palio.

Come abbiamo visto, il Poker Brat ha dominato, nonostante la strenua resistenza di un The Magician che spesso si è innervosito, sentendosi quasi impotente davanti al mix di bravura e fortuna mostrato dal suo avversario.

I colleghi di PokerNews hanno raccolto le 7 mani più interessanti del duello, ma siccome di una vi abbiamo già parlato dandovi conto della sfida, vi riportiamo le altre 4.

La prova di forza di Hellmuth

A inizio sfida, Esfandiari ha rilanciato a 500 con Q 9 ed Hellmuth ha chiamato con K J , prima di fare check al buio e poi call a una puntata da 600 su flop K 10 5 . Sulla Q del turn, Antonio ha puntato di nuovo, 1.400, trovando ancora il call di oppo.

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Terzo check al buio di Phil sull’A al river, che ha chiuso scala nuts. Esfandiari ha deciso di puntare per valore 3.200, ma Hellmuth ha alzato la posta a 9.600, facendo foldare The Magician e portandosi a 111.000 chip contro le 88.000 dell’avversario.

Un piatto grosso

Poco dopo, Hellmuth ha fatto limp con Q J per poi chiamare sul raise a 1.000 di Esfandiari con 10 9 . Sul flop 10 9 8 , Antonio ha puntato 1.200 con la sua doppia coppia, ma Hellmuth ha rilanciato a 3.800 ancora con la scala nuts.

Esfandiari ha fatto solo call e sull’8 al turn ha chiamato la puntata da 5.000 di Hellmuth. Check di Antonio sul 7 del river, Hellmuth ci ha pensato a lungo per poi puntare 11.000. Il suo avversario ha chiamato, scivolando a 69.000 chip.

“Volevo trasformare la mia mano in bluff”, ha esalato Esfandiari.

 

Hellmuth-Esfandiari

 

Antonio prende la vetta

Con i bui a 200/400, Hellmuth si è appoggiato con A Q ed Esfandiari si è preso un flop gratis con 9 6 . Dopo un flop K 9 5 , Hellmuth è uscito in puntata sul check di oppo, subendone il raise. Il Poker Brat ha optato per la three-bet a 12.200 e The Magician ha chiamato con una middle pair, diventata two pair grazie al 6 del turn.

Dopo un altro check di Esfandiari, Hellmuth ha puntato 15.700 ricevendo un call. Sul 4 del river, terzo check di Antonio e resa di Hellmuth che concede un pot da 56.600 scivolando a 85.000, contro i 114.000 pezzi di The Magician.

“Sono Hellmuth e risolvo problemi”

La mano forse più interessante.

Con i bui a 250/500, Esfandiari ha rilanciato a 1.100 con 8 5 ed Hellmuth ha chiamato con A 3 . Sul flop J J 4 , Hellmuth ha lasciato parola ad Esfandiari per poi rilanciare a 1.800 la bet di 800 di Antonio.

Call di Esfandiari che al turn ha ottenuto un progetto di scala a incastro grazie al 7 . Hellmuth hasparato 3.200, ma Esfandiari ha rilanciato a 11.300, subendo però la three-bet a 29.000. Dopo averci pensato a lungo, Esfandiari ha deciso di chiamare.

Check al buio di Hellmuth e river: A . Qui Esfandiari non ci ha messo molto ad andare all-in, ma Hellmuth, a seguito di una riflessione ponderata, ha optato per il call che avrebbe potuto costargli il match.

“Stiamo ballando Antonio”, ha stuzzicato Hellmuth. “Te l’ho detto che potevamo finire in 20 minuti”.

“Sei così fortunato, è incredibile. In questi spot enormi tu risolvi sempre il problema”, gli ha risposto Esfandiari.

Risolvo i problemi da tutta la mia vita, Antonio. È ciò che faccio.

Sipario.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento