Gioco legale e responsabile

Live

All Time Money List: Esfandiari trema in vista delle WSOP?

Scritto da
19/02/2014 13:01

4.106


I primi eventi high roller del 2014 hanno contribuito a dare una sterzata decisa alla All Time Money List, la classifica dei giocatori di poker live che hanno vinto di più nella storia di questa disciplina. Se al primo posto rimane sempre Antonio ‘The Magician’ Esfandiari, infatti, uno scatenato Phil Ivey si è portato in seconda posizione, superando – seppur di poco – Daniel Negreanu.

Il Tiger Woods del Poker è tornato sulla cresta dell’onda agli ultimi Aussie Millions, dove ha conquistato il Challenge da $250.000, incamerando circa 3,5 milioni di dollari americani (o 4 milioni di dollari australiani, se preferite). In realtà anche Negreanu si è ben comportato, arrivando quarto nello stesso evento vinto da Ivey (1,25 milioni di dollari per lui) e sesto nel Challenge da $100.000.

Erik Seidel ha fatto un bel passo in avanti, dopo il milione di dollari conquistato sempre nella kermesse australiana, insediandosi ai piedi del podio. Al quinto posto scende Sam Trickett, che fino a qualche settimana fa occupava il secondo posto.

A questo punto ‘The Magician‘ deve iniziare a temere per la sua leadership, visto e considerato che fra pochi mesi cominceranno le WSOP 2014, che di tornei con in palio svariati milioni di dollari ne organizzerà davvero tanti, a cominciare dal ritorno del Big One for One Drop.

Eccola la top ten della All Time Money List:

1.Antonio Esfandiari $26.219.676
2.Phil Ivey $21.252.120
3.Daniel Negreanu $21.250.973
4.Erik Seidel $20.325.957
5.Sam Trickett $19.877.332
6.Phil Hellmuth Jr $17.978.409
7.John Juanda $15.436.761
8.Michael Mizrachi $14.537.352
9.Jamie Gold $12.245.468
10.Jonathan Duhamel $12.168.610

Chiaramente dobbiamo precisare che si tratta delle vincite lorde, le quali non tengono conto dei buy-in spesi. Basti pensare che sì, Negreanu ha vinto parecchio agli Aussie Millions 2014, ma negli eventi high roller ha fatto abuso dell’opzione re-entry, cosa che di fatto ha abbattuto drasticamente i suoi profitti.

Proprio il proliferare dei tornei high roller ci offre lo spunto per un’ulteriore considerazione. Un tempo questi tornei praticamente non esistevano, e la All Time Money List poteva dunque essere considerata piuttosto affidabile per valutare la qualità di un giocatore di poker. Oggi però questi eventi super-ricchi stanno ‘drogando’ la classifica, che lascia un po’ il tempo che trova.

Basti pensare che Antonio Esfandiari e Sam Trickett, rispettivamente primo e quinto in classifica – ma come detto fino a poco tempo fa erano primo e secondo – hanno vinto gran parte di quel denaro in un solo torneo, il celeberrimo Big One for One Drop del 2012.

Se vogliamo avere un’idea della qualità e della forza di un giocatore di poker da torneo, oggi è meglio fare riferimento ad altri rankings come il Global Poker Index.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento