Gioco legale e responsabile

Live

Annie Duke sbriciola gli assi di Paul Wasicka e si sotterra dalla vergogna

Scritto da
04/09/2015 09:16

3.508


Dal 2005 al 2013, con l’eccezione del 2012, l’NBC National Heads Up Poker Championship è stato uno dei format di poker televisivi più apprezzati e seguiti, al quale ha partecipato anche il nostro Dario Minieri. Tra le tante sfide andate in scena, oggi vogliamo parlarvi di una battaglia tra Annie Duke e Paul Wasicka, dalla quale è tratta una mano molto particolare relativa all’edizione 2010.

Annie Duke

Annie Duke

La Duke ha 71.000 chip, mentre il suo avversario ne ha 89.000. Dopo aver spillato a 10, la sorella di Howard Lederer decide di mandare la vasca direttamente pre-flop. Wasicka non può fare altro che chiamare, dal momento che la sorte gli regala la mano più forte di tutte: una bella coppia d’assi, più precisamente a a .

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Annie sembra già rassegnata, esala un “good game” e aggiunge: “Non posso giocare meglio di così. Non ne sono proprio in grado”. In effetti le sue probabilità di vittoria sono bassine: 7,19% contro il 91,50% di Wasicka, al quale va aggiunto un misero 1,31% di opportunità di dividere il piatto.

Il flop sembra già condannare la Duke: a 2 j . Il turn, una q , concede ad Annie giusto un progetto di scala a incastro che si completerebbe qualora al river uscisse uno dei quattro re del mazzo. E l’ultima carta estratta dal dealer e posizionata sul tavolo è proprio un k .

CONFRONTO BONUS CASINO'

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui casinò online italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i concessionari sono mostrati a rotazione casuale.

Inizialmente – e comprensibilmente – la Duke appare scioccata e felice, mentre Wasicka si sforza di sorridere alla Dea Bendata che gli ha voltato le spalle, anche se si vede benissimo come la brutta botta l’abbia avvertita eccome.

A questo punto Annie Duke si prodiga in una serie infinita di scuse, tanto da inginocchiarsi davanti a Wasicka, ripetendo numerose volte frasi come “che schifo, mi dispiace tanto, tutto ciò è bruttissimo” e variazioni sul tema.

Un colpo di fortuna fondamentale, quello: la Duke riuscì poi a vincere la sfida con Wasicka, dopo che al primo turno fece altrettanto contro Darwin Moon. Nei due turni successivi, Annie si liberò prima di Jerry Yang e poi di Dennis Phillips, prima di infliggere in finale un 2-1 ad Erik Seidel e vincere l’NBC National Heads-Up Championship 2010, per una prima moneta da $750.000.

Ecco il video della mano in questione: