Gioco legale e responsabile

Live

Prima l’hero call e poi il bluff: quando con Sammartino non puoi proprio competere

Dario Sammartino si prepara all'assalto del final table, nel main event WSOPE 2019. Il partenopeo anche nel day 5 è stato a lungo uno dei mattatori, prima di calare nel count. L'azzurro ha deliziato la platea con due giocate di altissima qualità, che meritano di essere raccontate.

Scritto da
31/10/2019 18:03

2.278


Dario affonda Kostyrko

In attesa dell’odierno final table del main event WSOPE 2019, riviviamo le due mani più belle di Dario Sammartino nel day 5. “Madgenius” si è reso protagonista di altrettante giocate che hanno strappato applausi a scena aperta. La prima è nella battute iniziali della quinta giornata e sotto i colpi dell’azzurro cade Mykola Kostyrko. Dario apre le danze nel livello 50.000-100.000 big blind ante 100.000: da late position rilancia a 225.000 e chiama solo Mykola dal grande buio.

Segui  tutte le notizie sul mondo del poker 24 ore su 24 sulla pagina Facebook AssoNews. Metti like alla nostra pagina!

Il flop 8 7 5 induce il rivale di Sammartino al check, mentre il vice-campione del mondo esce a 125.000. Chiama Kostyrko e si passa al turn, quando nel pot ci sono già 850.000 pezzi. In quarta strada scende 8 ed entrambi optano per il check. Il river consegna 4 e Mykola Kostyrko betta 280.000. Dario ci pensa per diversi secondi e poi chiama.

Mostra k q e si aggiudica il piatto con K high, visto che il suo rivale getta velocemente le carte nel muck. Incassa 1.410.000 e si porta oltre gli 8 milioni nel count, mentre Mykola crolla ad appena 600 mila pezzi ed uscirà poco dopo come 14° classificato. Grande lettura di “MadGenius87” e per sua fortuna c’è stato il fold preflop di Marek Blasko, il quale dichiara di aver passato a 6 .

La magia con 2-2

La seconda grande giocata della giornata arriva poco dopo la formazione dell’unofficial final table a 9 giocatori. Dunque si gioca su un solo tavolo e Dario Sammartino insegue il neo leader Alexandros Kolonias. Si gioca il livello 60.000-120.000 big blind ante 120.000 e Anh Do raisa da utg a 270.000 con q j e chiama solo Dario Sammartino da middle position con 2 2 .

Il flop a q j consegna la doppia coppia al rivale dell’azzurro, il quale fa check e lascia la parola a Dario. Il campano prova a strappare il piatto e mette 260.000 chips in mezzo al tavolo. Immediato il call di Do. Si passa al turn con 1.360.000 unità nel piatto. In quarta strada scende k che chiude sia un possibile progetto di colore e sia un progetto di scala.

Ahn Do per la seconda volta opta per il check e Dario a sua volta esce a 600.000 fiches. Qui il player ceco ci pensa una vita e alla fine fra lo stupore generale folda la sua doppia coppia. La pesante bet di Dario Sammartino ha messo in fuga Do e così il partenopeo porta a casa un altro pesante piatto, dopo una giocata da applausi. L’azzurro salirà a 9.520.000, mentre il padrone di casa scende a 8 milioni.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento