Gioco legale e responsabile

Live

EPT Montecarlo: la mano che ha fermato la corsa di Grieco, Huang hero calla al flop

Il final table dell'EPT Montecarlo 2019 ci ha regalato diversi spunti e molte mani interessanti. Una di queste ha riguardato l'italiano Nicola Grieco opposto a Wei Huang. E' lo spot che fa precipitare l'azzurro nel count e che di fatto lo condannerà poco dopo all'eliminazione in quinta piazza.

Scritto da
09/05/2019 20:30

1.863


Nicola pusha al flop

Il final table dell’EPT Montecarlo 2019 verrà ricordato come uno dei più lunghi di sempre. Soprattutto la fase a 5 giocatori è stata un qualcosa da primato. Considerando che Luis Medina è uscito verso le 14, solo a ridosso delle 23 abbiamo avuto il nome del quinto classificato. E sarà proprio Nicola Grieco, bustato per mano del futuro campione Manig Loeser. Ma la vera mano che spezza definitivamente i sogni azzurri arriva un paio di orbite prima.

Nicola Grieco

Ci troviamo nel livello 100.000-200.000 ante 200.000 e Nicola apre il gioco da under the gun con 6 5 per 500.000 unità. Fold generale fino a Wei Huang, il quale da grande buio completa con a 5 . Il flop 9 5 3 induce Wei al check e per tutta risposta Nicola annuncia l’allin per 5.800.000 pezzi. Una mossa inaspettata, soprattutto per Huang che ha ancora 3.7 milioni a formare il suo stack. Insomma è a un bivio, foldare, oppure chiamare con il rischio di essere eliminato.

I 5 time bank spesi da Huang

Wei Huang dunque ha bisogno di riflettere. Siamo davanti ad uno spot che in caso di call potrebbe spostare o in un modo o in un altro il destino del final table all’EPT Montecarlo. Una riflessione che lo porta a spendere qualcosa come 5 time bank. In pratica se ne vanno quasi 5 minuti e poi alla fine chiama. Entrambi hanno centrato un cinque, ma la differenza è tutta nel kicker: l’asso di Wei è in vantaggio sul 6 di Nicola. Ora è proprio il player di Cerignola ad inseguire il miracolo.

Segui  tutte le notizie sul mondo del poker 24 ore su 24 sulla pagina Facebook AssoNews. Metti like alla nostra pagina!

Il turn vede scendere un 4 che aumenta le chance di Nicola per una possibile scala bilaterale. Un 8 però sentenzia il raddoppio di Huang. Quest’ultimo decolla nel count al secondo posto con con 8.700.000 chips, mentre Nicola resta con 2 milioni, vale a dire appena 10 big blinds. Una mano complessa e particolare insomma, dove l’azzurro decide di mettere ai resti il suo rivale e Huang dopo una lunga riflessione centra l’hero call. E voi come l’avreste giocata questa mano?

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento