Gioco legale e responsabile

Live

EPT Praga 2018: Tuna al comando del torneo high roller, Carrel è in agguato

E' ufficialmente iniziato l'EPT Praga 2018. Nella capitale della Repubblica Ceca fino al 18 dicembre non ci sarà un attimo di sosta e la partenza è di quelle pesanti, grazie al "€10.300 high roller". Ai tavoli si presentano subito i più forti e Charlie Carrel è fra i protagonisti del day 1. Il comando del count invece, è nelle mani Akin Tuna, con Sam Greenwood nei panni del terzo incomodo. 

Scritto da
08/12/2018 10:00

1.444


31 paganti e late aperta

L’EPT Praga 2018 accende lo spettacolo nella capitale della Repubblica Ceca. Soprattutto con il torneo high roller. Il buyin di 10.300 euro fa selezione naturale del field e se il numero dei giocatori occasionali scende in maniera drastica, sale in modo netto il tasso tecnico dell’evento stesso. Nella prima giornata sono stati 25 i players unici che hanno accettato la sfida. Altri sei si sono affidati al re-entry e per tanto sono 31 i paganti parziali. Un numero destinato però a salire, considerando che la late registration resta aperta fino alla ripresa dei giochi. Senza dimenticare lo start odierno del primo flight di qualificazione per il “€1.100 EPT National“.

Sam Greenwood

Sam Greenwood

Tornando al torneo high roller, nessun italiano si è gettato nella mischia. Un fatto assai abbastanza raro e che non si vedeva da tempo. Per quanto riguarda la vetta del count, si parla turco al comando. Merito di Akin Tuna, il quale prima si fa eliminare e poi sfruttato il secondo proiettile, domina in lungo e in largo nel corso del day 1. Il turco imbusta 161.900 e precede nella volata alla leadership un volto noto come Sam Greenwood. Il canadese è secondo a quota 156.000 chips.

Carrel sornione

L’EPT Praga 2018 quindi, mette subito in competizione tanti big del poker mondiale nel torneo high roller. Basta vedere il count generale per capirlo. In terza posizione si accomoda un certo Charlie Carrel. Il player britannico, nonostante abbia diminuito le sue apparizioni online e dal vivo, dimostra di non essere certo arrugginito. Mette assieme 136.000 pezzi. Rimanendo nella top ten, spuntano fuori altri nomi interessanti. Uno di questi è Jan-Eric Schwippert. Il tedesco si conferma in grande forma, dopo i risultati ottenuti pochi giorni fa ad Amsterdam e occupa la sesta posizione con 127.500 chips.

Charlie Carrel (courtesy Neil Stoddart/Pokerstars)

Ottime prestazioni anche per Juha Helppi (83.000), Daniel Dvoress (78.200) e Sam Grafton (75.300). A ridosso dei migliori 10 del day 1, troviamo poi i vari Scott Margereson (59.200), Joao Vieira (52.100) e Davidi Kitai (45.000). Completano il giro di boa 19 players e il day 2 si annuncia ricco di emozioni sulla strada che porta all’official final table. Il gioco riprende alle ore 12.30, con il livello 8: 500-1.000 ante 1.000. Per il programma completo dell‘EPT Praga 2018clicca qui.

La top 10 del day 1

  1. Akin Tuna Turkey  161.900
  2. Sam Greenwood Canada 156.000
  3. Charlie Carrel UK 136.000
  4. Oleh Okhotskyi Ukraine 135.100
  5. Thomas Boivin Belgium 132.300
  6. Jan-Eric Schwippert Germany 127.500
  7. Vladimir Rosliakov Russia 107.900
  8. Juha Helppi Finland  83.000
  9. Daniel Dvoress Canada 78.200
  10. Sam Grafton UK 75.300

 

Registrati su PokerStars.it  e BetStars.it e ricevi un bonus di €40 con il tuo primo deposito, inserendo il codice QUARANTA!

 

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento