Gioco legale e responsabile

Live

EPT Praga: azzurri out dal Main Event. Nell’High Roller ok Delfoco, Speranza, D’Alterio e Sammartino

Non ci sono più italiani nell’EPT Praga Main Event, ma in compenso Delfoco, Speranza, D’Alterio e Sammartino passano il Day 1 dell’High Roller. Nel Main Event è l’ungherese Norbert Szecsi a dominare a 12 left, mentre nell’High Roller comanda Omar Lakhdari.

Scritto da
16/12/2019 06:58

3.574


Giornata in chiaroscuro quella vissuta ieri dai pokeristi nostrani all’EPT Praga. Se dobbiamo registrare l’uscita di tutti e quattro gli italiani al Main Event, altrettanti hanno invece passato il taglio dell’High Roller da €10.000, uno degli ultimi eventi grossi della kermesse ceca.

 

EPT Praga Dario Sammartino

Dario Sammartino è tra i protagonisti dell’High Roller (photo courtesy of PokerNews)

 

EPT Praga Main Event: Shehadeh il miglior azzurro

C’è amarezza soprattutto per Luigi Andrea Shehadeh, che iniziava il Day 4 da chip leader assoluto. Il giovane professionista italiano è uscito in 19° posizione, incassando €38.900, al termine di un coin flip perso contro Richardo Da Rocha.

Il brasiliano ha aperto rilanciando a 65.000 chip (livello dei bui 15k/30k/30k) da early position, con Shehadeh a piazzare una three-bet a 200.000 da cutoff. Fold generale, di nuovo Rocha che ha mandato la vasca, trovando lo snap-call dell’azzurro.

Da Rocha: 10 10
Shehadeh: A k

Il flop regalava la speranza di double-up a Luigi, grazie ad un K accompagnato da un J e un 5 , ma un mortifero 10 al turn ribaltava nuovamente le carte in tavola, lasciando all’italiano solo le donne come out per rimanere nel torneo. Purtroppo però il river è stato un inutile 4 che ha spinto il brasiliano a 2.550.000 chip, eliminando il nostro connazionale.

Gli altri italiani

Alessio Di Cesare è uscito invece in 25° posizione (€27.930) al termine di un piatto a tre giocatori. Di Cesare ha rilanciato a 40.000 da UTG con A 10, chiamato da Akin Tuna con K J da cutoff. Da bottone, Morten Hvam ha rilanciato con A Q , senza però far desistere i suoi due avversari.

Al flop, J 7 5 , giro di check per vedere un 10 al turn. Ancora check per Di Cesare, col suo progetto di colore nut, ma stavolta Tuna ha puntato 190.000: fold di Morten, time bank per Alessio che alla fine opta per l’all-in.

Tuna ci ha pensato tantissimo, utilizzando addirittura quattro time bank, prima di chiamare con la sua top pair. Purtroppo per lui, un 8 al river non è servito a Di Cesare per vincere il piatto e rimanere nel torneo.

Infine, 32° posto per Francesco Candelari (eliminato con Q Q contro A K di Morten Hvam) e 35° per l’italofrancese Giuseppe Zarbo (fatto fuori proprio da Candelari con K 3 contro A Q ): per entrambi un premio di €20.540.

Segui  tutte le notizie sul mondo del poker 24 ore su 24 sulla pagina Facebook AssoNews. Metti like alla nostra pagina!

EPT Praga Main Event: i 12 superstiti

Day 4 da ricordare per l’ungherese Norbert Szecsi, protagonista di una cavalcata inarrestabile che lo ha portato ad imbustare qualcosa come 6,7 milioni di chip, oltre 2,3 in più rispetto al portoghese Tomas Paiva che lo segue in seconda posizione.

Tra i 12 player ancora in gioco troviamo anche Dietrich Fast, 5°, e Dominik Panka, 9°, mentre non ce l’hanno fatta Pierre Calamusa (20°), Stefan Jedlicka (26°), Orpen Kisacikoglu (27°), il campione del mondo Hossein Ensan (28°) e Gaelle Baumann (36°).

Questo il chip count completo:

  1. Norbert Szecsi Hungary 6.715.000
  2. Tomas Paiva Portugal 4.405.000
  3. Luke Marsh UK 4.380.000
  4. Gaby Livshitz Israel 3.925.000
  5. Dietrich Fast Germany 3.650.000
  6. Gab Yong Kim South Korea 3.050.000
  7. Ricardo Da Rocha Brazil 2.830.000
  8. Mikalai Pobal Belarus 2.780.000
  9. Dominik Panka Poland 1.070.000
  10. Laurent Michot France 830.000
  11. Vlastimil Pustina Czech Republic 460.000
  12. Erdal Gulseven Turkey 400.000

EPT Praga €10.300 High Roller: il Day 1

Il Day 1 dell’EPT Praga High Roller ad €10.300 ha fatto registrare 245 ingressi (inclusi 55 re-entry), ma non possiamo ancora parlare di numeri definitivi perché la late registration rimane aperta fino all’inizio del Day 2 di oggi.

Cinque gli italiani ai nastri di partenza, quattro quelli capaci di vedere il tramonto del Day 1. A parte Ettore Ricci, infatti, rivedremo al Day 2 dell’EPT Praga High Roller Francesco Delfoco (130.000), Gianluca Speranza (101.500), Luigi D’Alterio (85.000) e Dario Sammartino (83.000).

Il chip leader provvisorio è Omar Lakhdari, ma occhio allo scatenato Sam Greenwood, già vincitore dell’High Roller da €25k, secondo davanti a Jun Obara. Bene anche Dimitar Danchev e Ben Heath, entrambi in top ten.

Tra i 117 left, da segnalare la presenza di Ludovic Geilich (202.000), Anatoly Filatov (165.500), Paul Newey (162.000), Rainer Kempe (156.000), Bertrand ‘ElkY’ Grospellier (50.000) e un cortissimo Adrian Mateos (29.500).

La top ten del chip count:

  1. Omar Lakhdari 330.000
  2. Sam Greenwood 304.000
  3. Jun Obara 282.000
  4. Dimitar Danchev 264.000
  5. Arsenii Karmatckii 254.500
  6. Pavel Plesuv 251.000
  7. Ben Heath 222.500
  8. Uri Reichenstein 221.000
  9. Michael Soyza 211.500
  10. Kemal Aslan 209.000

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento