Gioco legale e responsabile

Live

Call the raise with Q-T. Idiot player! Quando Hellmuth diede il meglio di sé (Video)

Scritto da
06/02/2020 18:59

3.199


Phil Hellmuth è uno dei giocatori più controversi sulla faccia della terra e questo lo sappiamo un po’ tutti, ma questa è una delle mani che ha reso celebri i suoi momenti di…sclero.

Main WSOP 2011

Siamo al Main Event delle World Series Of Poker del 2011 e i bui sono già belli pesanti, visto che si gioca a T5.000 e il protagonista della mano è proprio il nostro Phil Hellmuth.

L’atmosfera, come si sente già dalle prime battute, è piuttosto calda e Phil apre da early position a 15.000, un 3x puro che adesso è difficile vedere su un tavolo di gente skillata.

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Segui tutte le notizie sul mondo del poker 24 ore su 24 sulla pagina Facebook AssoNews. Metti like alla nostra pagina!

Hellmuth vs Levy

Da MP arriva il call di Levy che da origine a un heads up tutto da scoprire, visto che i due sono alle prese con un coin flip praticamente puro, 51/49 a favore di Hellmuth.

Sul flop scende 9 6 j , ma non vogliamo svelarvi le carte dei due protagonisti della mano.

CONFRONTO BONUS CASINO'

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui casinò online italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i concessionari sono mostrati a rotazione casuale.

Arriva puntuale la continuation bet di Phil, che sceglie una size da 20.000, prontamente chiamata dal suo avversario.

La carta del peccato

Al turn scende la carte che poi scoprirete essere quella del peccato, un 8 ed Hellmuth check chiama la puntata di Levy a 37.000

Il river è un pleonastico 2 che chiude i giochi, originando una puntata di 60.000 gettoni da parte dell’original raiser.

Levy non ci sta e sale ancora a 155.000.

Il resto ve lo godete senza il nostro aiuto.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento