Gioco legale e responsabile

Live

IPO San Marino: Giuseppe Moio mette il turbo e prova la fuga, la carica dei 1.144 nel main

L'Italian Poker Open fa il pieno di ingressi in un sabato da bollino rosso a San Marino: ben 832 gli ingressi complessivi nella sola giornata di ieri fra day 1B e day 1C, con il parziale dei paganti che raggiunge quota 1.144. Oggi spazio al day 1D turbo per il quadro completo. Intanto scappa in fuga Giuseppe Moio, dopo un autentico regalo di un rivale.

Scritto da
05/01/2020 09:35

1.687


Che numeri

L’IPO San Marino si conferma gettonatissimo dai player italiani e non solo. Complice un buyin umano di 550 euro, un garantito da mezzo milione e una struttura davvero interessante. Non saranno i numeri del defunto Casinò di Campione, ma resta pur sempre l’evento più importante del panorama nostrano nel poker live. Se nel day 1A ci hanno provato in 312, ieri nel doppio flight sono stati complessivamente 832 gli ingressi nel main event. Il day 1B si conferma il flight più ambito dai giocatori, con 440 giocatori che si sono alternati ai tavoli nel corso dei 13 livelli.

In serata il day 1C ne mette a sedere 392 e così il parziale dei paganti raggiunge quota 1.144. Per quanto riguarda i promossi all’odierno day 2, dopo 84 qualificati dal primo round, si sono aggiunti ieri 120 dal secondo flight e altri 113 dal day 1C. In attesa del day 1D in versione turbo, sono al momento 317 i players che rivedremo alle 17.00 per lo start del day 2.

Simone Ferretti campione dell’ultimo IPO

In questa pioggia di numeri e dati, la leadership nel day 1B è tutta per Lucio D’Angelo, il quale mette dentro la busta 460.000 pezzi. Sulle sue tracce ci sono due campioni IPO come Agazio Gerace e Mirco Ferrini: il primo lo troviamo a quota 326.000, mentre il secondo può contare su 324.500 unità. Completano il giro di boa nel secondo round, i vari Simone Ferretti (194.000 e campione uscente), Alessandro Meoni (177.500), Michele Guerrini (153.500) e un padre speciale come Giampiero Speranza (102.500): i suoi figli sono il noto Gianluca Speranza e l’ex grinder Alessandro Speranza.

La top 10 del day 1B

  1. D’ANGELO LUCIO 460000
  2. MACCATROZZO LUCA 412500
  3. LUCCHETTI MASSIMILIANO 346000
  4. PARIMBELLI ROBERTO 328500
  5. GERACE AGAZIO 326000
  6. FERRINI MIRCO 324500
  7. CIOTTI MAURIZIO 302500
  8. PETRAROLO PASQUALE 286000
  9. VALENTINI LORENZO 285500
  10. PIETROBONI JURI 276000

Moio vola

Il day 1C si chiude all’insegna di un Giuseppe Moio a dir poco scatenato. Il leader del count generale sale a quota 558.000, dopo aver massimizzato il colore grazie anche ad un regalo del rivale. Sul board k 6 2 2 10 Giuseppe con a q opta per una bet a 3.000, prima di subire il rilancio a 10 mila dell’avversario. Moio 3betta a 70.000 e poi snappa il push del rivale, il quale mostra un 10-6 per un bluff finito nel peggiore dei modi.

Detto della vetta del count, nel day 1C si assicurano il pass per il day 2  Claudio Daffinà (211.000), Umberto Ferrauto  (120.000), Max Patroncini (111.000) e Giuseppe Tedeschi (88.500). Nel finale di giornata è costretto ad alzare bandiera bianca Michele Limongi. Il baffo nazionale si trova dalla parte sbagliata del cooler con A-K e rimbalza su K-K di un rivale. Alle 11 decolla il day 1D in versione turbo, mentre alle 17.00 spazio al day 2 con tutti i promossi.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento