Gioco legale e responsabile

Live

IPT: Martinez chipleader di un final table da urlo

Scritto da
04/03/2013 02:47

5.566


Se tre mesi sono un tempo sufficiente a far raffreddare il proverbiale piatto, oggi potrebbe essere il giorno in cui Massimiliano Martinez gusta la sua …vendetta. E’ lui il chipleader al tavolo finale dell’IPT di Saint Vincent, una location che esordisce come meglio non potrebbe nel popolare circuito prodotto da PokerStars.it.

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Massimiliano 'Visdiabuli' Martinez

Il field è infatti quello delle grandi occasioni: a far compagnia a “Visdiabuli” (foto sopra) ci sono infatti tre vip come Lorenzo “bovediroma” Sabato, Luca Moschitta e Marco Leonzio, ma anche due grinder di rilievo come Claudio “Bertinotti” Daffinà e Marcello “Cavendramin” Miniucchi. Completano il quadro Marcello Baccaglini e Gianbattista Sacchella, outsider ma con due buste belle piene di chips da far valere.

CONFRONTO BONUS CASINO'

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui casinò online italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i concessionari sono mostrati a rotazione casuale.

La giornata, iniziata con 37 giocatori in gara, perde subito potenziali protagonisti come Simone Ferretti, Carlotta Ceccatelli, Raffaele Bertolucci e l’esperto Federico Cipollini. A ridosso dei primi 20 si ferma la corsa di Sergio Castelluccio (24°) e Andrea Dato (22°), mentre Claudio “swissy” Rinaldi e l’altro PokerStars Team Pro Onlne Christian Favale chiudono rispettivamente 17° e 16.

Al 13° posto termna l’esaltante avventura di Andrea Montini, vincitore dell’ultimo IPT e vicino al secondo final table in fila. Il suo killer è uno scatenato Massimiliano Martinez, che da quando ha divorziato da PokerStars pare come essersi liberato della classica “scimmia sulle spalle”.

Visdiabuli sta mostando nuovamente il suo poker variopinto e imprevedibile, e se lo conosciamo bene non starà affatto pensando al possibile “sgarbo” da fare a PokerStars. Da competitor quale è, Martinez starà pensando esclusivamente a vincere il suo primo major live, e ad aggiornare il suo record di premio più alto mai vinto: finora il suo best result sono i 69.000€ incassati nel 2010 con la vittoria nell’IPT Pro League. Se oggi filasse tutto liscio, nelle tasche del romano arriverebbero 180.000€.

Ecco il chipcount per questo final table di qualità:

  1. MARTINEZ MASSIMILIANO 2.493.000   
  2. SABATO LORENZO 1.852.000   
  3. BACCAGLINI MARCELLO 1.372.000   
  4. SACCHELLA GIANBATTISTA 1.012.000   
  5. MINIUCCHI MARCELLO 956.000   
  6. LEONZIO MARCO 460.000   
  7. MOSCHITTA LUCA 456.000   
  8. DAFFINA’ CLAUDIO 349.000

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento