Gioco legale e responsabile

Live

Poker Live Daily: Isaac Baron stende tutti al Masters di Las Vegas, WSOPE 2019 da record

Il poker live non si ferma mai e mentre le WSOPE 2019 vanno agli archivi con tantissimi nuovi record, al di la dell'oceano è già scattata una nuova kermesse. Il "Poker Masters" è decollato a Las Vegas e l'evento#1 incorona campione un certo Isaac Baron. Per "westmenloAA" il 2019 si conferma l'anno della riscossa e dopo il bracciale alle WSOP, porta a casa anche il titolo al casinò Aria. 

Scritto da
06/11/2019 10:14

897


Il ritorno di Baron

Il report del poker live decolla da Las Vegas. Sette anni senza un primo posto sono un’eternità per un giocatore di poker. A maggior ragione se ti chiami Isaac Baron. Il player californiano per anni ha vinto online e live con una frequenza disarmante, poi dal 12 marzo 2012 al 5 giugno 2019, non è più riuscito a salire sul gradino più alto del podio. Un digiuno interrotto alle WSOP 2019. E non esiste miglior occasione per vincere, se non quella di primeggiare al Rio con tanto di bracciale al polso.

Il 2019 anno di riscossa per “westmenloAA“, come dimostra anche il fresco trionfo nell’evento#1 del Poker Masters al Casinò Aria. Il player americano ha messo in riga un field di 97 players, dopo aver versato 10.000 dollari di buyin. Superato un campo partenti niente male, con Chance Kornuth l’ultimo ad arrendersi sotto i colpi del neo campione. Il prize pool di 970.000$ è stato diviso in 14 posizioni a premio: si va dal cash minimo di 19.400 bigliettoni, fino alla prima moneta da 223.100 dollari.

Prima del final table si sono avviati alle casse player come Stephen Chidwick (13°), Alex Foxen (12°), Sean Winter (9°). Nella discesa al titolo invece, hanno alzato bandiera bianca Dan Shak (7°), il campione del mondo 2017 Scott Blumstein (6°) e Sam Soverel (5°). Il duello finale quindi, ha visto da una parte Chance Kornuth rincorrere Isaac Baron. Ma quest’ultimo si è dimostrato insuperabile chiudendo i giochi con 5-3 vs A-9 e un 3 al flop. Il primo evento è nelle mani del mitico “westmenloAA“.

WSOPE 2019 da record

Il report sul poker live si sposta sulle WSOPE 2019. Chiusa la kermesse, è tempo di bilanci e molti tornei hanno fatto registrare nuovi primati. Manifestazione in crescendo come dimostrano i dati fra ingressi e montepremi. Vero che rispetto al passato erano molti i tornei high roller in programma, ma sono stati distribuiti oltre 30 milioni di euro in 15 eventi.

Segui  tutte le notizie sul mondo del poker 24 ore su 24 sulla pagina Facebook AssoNews. Metti like alla nostra pagina!

Il main event non batte il primato assoluto di ingressi: appartiene ancora all’edizione di Cannes con 593 paganti, ma l’edizione 2019 del main diventa la seconda in assoluto con 541 players. La più grande da quando le WSOPE dal 2017 si sono trasferite al Kings. E proprio il casinò della Repubblica Ceca è già stato confermato per il prossimo anno. Dunque fra 12 mesi sarà di nuovo battaglia Rozvadov.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento