Gioco legale e responsabile

Live

ISPT: Masquelier rigetta le accuse di flop e programma il futuro

Scritto da
05/06/2013 15:35

3.038


Prosper MasquelierE’ uno degli uomini più chiacchierati del momento nel mondo del poker, per via di quella ‘pazza’ idea chiamata ISPT, che proprio in queste ore sta per eleggere il vincitore da 1 milione di euro. Ma Prosper Masquelier è anche e soprattutto un imprenditore di carattere, e in un’intervista – rilasciata in esclusiva a Marco Brambilla dell’agenzia italiana Agicos – respinge al mittente ogni accusa di flop sulla sua creatura.

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Quelli che seguono sono alcuni estratti di questa intervista.

Masquelier racconta come è iniziato questo progetto visionario: “Sono un grande appassionato di sport in generale. Da piccolo, con mio padre, ho avuto la possibilità e la fortuna di poter vedere molti incontri di calcio memorabili, in stadi e location uniche: San Siro, Wembley ed il Camp Nou sono sicuramente stadi che rappresentano la storia del calcio […] Ma sono anche un appassionato giocatore di poker e mi sono domandato: cosa impedirebbe oggi al Poker, vista la fama mondiale che ha ottenuto, di essere giocato in uno stadio, scenario abituale di eventi sportivi e di spettacolo come le olimpiadi e le grandi tournee musicali?”, racconta Masquelier.

CONFRONTO BONUS CASINO'

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui casinò online italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i concessionari sono mostrati a rotazione casuale.

Ma “entre dire et faire il y a la mer”, lo dicono anche in Francia. E allora come si fa ad ottenere un palcoscenico prestigioso come Wembley? Così risponde il francese: “Devo assolutamente dire grazie a Dusk till Dawn che qui in Inghilterra mi ha permesso di rendere realtà un evento che ha richiesto un anno e mezzo di preparazione. Molto spesso penso che realizzare un sogno in realtà è solo questione di sommare risultati concreti uno in fila all’altro. E ti posso garantire che gli anelli che formano la catena ISPT sono moltissimi. In un evento quello che conta è la soddisfazione di chi vi partecipa. L’organizzatore guarda solo a questo risultato. E lo abbiamo ottenuto, senza alcun dubbio.”

Da parte del CEO di ISPT c’è sicuramente dell’amarezza per quanti (noi compresi, ndr) hanno definito come un mezzo flop questa prima edizione dell’International Stadiums Poker Tour, a causa dell’affluenza inferiore alle attese e dell’overlay da quasi 590mila euro. Masquelier non ci sta e ribatte in quanto, secondo lui, l’ISPT è “un torneo che vuole promuovere il Poker coinvolgendo tutti, players e non players, la nostra organizzazione punta sul messaggio di rendere un player un “milionario”. E lo garantiamo. Mettiamo la nostra liquidità al pari di quello che normalmente avviene nell’industria dell’online. Grazie agli sponsor e alla organizzazione ed ai player che hanno partecipato, il giocatore che uscirà dallo stadio alla fine del Main Event, guardandosi alle spalle, saprà che il Wembley Stadium annovererà anche il suo nome nei suo annali. Questo è l’ISPT.”


 
Nessun passo indietro, dunque, per Masquelier e l’ISPT. Anzi, si progetta già il futuro: “La macchina ISPT è già oggi in fase di organizzazione presso un’altra location europea. Come è il detto famoso in tutto il mondo? Rome wasn’t built in a day. Ed ISPT nella prossima tappa aggiungerà spettacolo allo spettacolo. Tutto, e durante tutti i giorni, sarà vissuto all’interno del pitch da calcio. Torneo, stampa, ristorazione, cash game, main event e show organizzati in collaborazione con RedBull ed i nuovi sponsor che hanno firmato accordi con ISPT durante questi giorni di torneo qui a Wembley. I giocatori che hanno partecipato all’ISPT sono molto soddisfatti e so che, grazie anche a loro, riusciremo, nella prossima tappa, a fare un passo in avanti anche sul fronte delle presenze.”

Di sicuro non è uno che si tira indietro, Prosper Masquelier. Riuscirà nel suo intento di trasformare l’ISPT in un evento totale? Lo sapremo solo nei prossimi mesi. Intanto attendiamo il nome del primo “milionario”. Chi invece volesse leggere l’intervista integrale a Masquelier, può trovarla a questo indirizzo.