Gioco legale e responsabile

Live

Jan Eric Schwippert in fuga nell’HR ad Amsterdam, in corsa Van Zadelhoff e Ruzicka

Il gioco si infiamma nelle battute finali ad Amsterdam. Jan Eric Schwippert si presenta da leader al tavolo finale del "€10.300 High Roller". Insieme a lui proveranno a mettere le mani sul titolo di campione altri due pezzi da novanta come Steven van Zadelhoff e Vojtech Ruzicka. Intanto nel main event le luci della ribalta sono tutte per Alberto Stegeman, il quale batte in heads up Kilian Kramer. 

Scritto da
01/12/2018 11:40

468


Jan Eric Schwippert dal Main all’High Roller

Jan Eric Schwippert è un giocatore non certo comune. Fa parte di quella scuola tedesca che domina per il globo, facendo incetta di trofei. Non solo, ma il player teutonico è un signor giocatore anche nell’online e dunque lo possiamo considerare a tutti gli effetti un campione. Non a caso Jan Eric Schwippert vanta dal vivo oltre 6 milioni di dollari lordi. Insomma stiamo parlando di un top player. Il tedesco, dopo essere uscito ad un passo dal tavolo finale nel main event, adesso sogna nel “€10.300 High Roller” al MCOP 2018.

Jan Eric Schwippert

Nell’evento principale, Jan Eric Schwippert ha chiuso al 12° posto e subito dopo si è gettato nella mischia del torneo high roller: promosso dal day 1 al day 2, nella seconda giornata si prende i galloni di chipleader a quota 470.000. Il torneo esclusivo ha visto la partecipazione di 68 players per un prize pool netto di 673.202 dollari. A premio ci va tutto il final table, con 22.014$ di cash minimo e una prima moneta da 215.761 bigliettoni. Il final table diventa realtà quando Jan-Eric Schwippert demolisce in due mani  Daniel Barriocanal: nella prima lo azzoppa con A-9 vs 4-3. Nella seconda parte in svantaggio con 6-5 vs A-Q, ma hitta trips di 6 al flop e mentre Daniel è uomo bolla, gli altri 9 players left possono imbustare.

Tra Jan-Eric Schwippert e la vittoria ci sono di mezzo ben otto rivali. Non sarà certo una passeggiata, la volata al titolo. Sulle sue tracce ci sono in primis, Sebastiaan de Jonge ed Erik Friberg: l’olandese con 348.000 ed Erik con 303.500. Ma le vere minacce per il tedesco arrivano dal fondo del count. Infatti cercano la disperata rimonta Steven van ZadelhoffVojtech Ruzicka. Il padrone di casa accumula 120.000 gettoni, mentre il November Nine 2016 ha dalla sua appena 60.000 unità. Il gioco riprende alle 14, con il livello 2.000-4.000 ante 4.000.

Il main parla olandese

Dopo cinque giorni di battaglia si conclude il “€4.300 main event” ad Amsterdam. Sorridono i padroni di casa, grazie al successo maturato da Alberto Stegeman. Ben quattro gli olandesi presenti nella volata al titolo e di fatto la truppa orange piazza la doppietta sul podio: terzo classificato è Teun Mulder. Runner up invece ci finisce il più quotato Kilian Kramer. In nove sono tornati per l’ultimo giorno di gara e con 240.183€ ad attendere il neo campione. Pascal Baumgartner è il primo a mollare la presa. L’elvetico sul fondo del count non trova la rimonta e finisce ai resti con K-Q vs A-K di Kramer. Dama al flop, ma poi l’austriaco centra colore runner-runner.

Finalmente 888, la seconda Poker Room online a livello mondiale è arrivata in Italia. Registrati subito! Per te un Bonus immediato di 8 euro senza deposito e Freeroll giornalieri da 5000 euro.

Lo imitano poco dopo David Algarra (8°) e Danilo Velasevic (7°), mentre in sesta piazza conclude la sua avventura Jasper Meijer van Putten. Niente podio nemmeno per Henri Piironen (5°) e per Joey Vittali (4°). Come detto terzo classicato è Teun Mulder, il quale in bvb paga a caro prezzo il push con 8-5 e trova A-6 in mano ad Alberto Stegeman. Il duello finale vede il padrone di casa nettamente al comando nel count. Kramer prova la riscossa, ma sul flop J-10-9 finisce ai resti con A-J e trova A-A in mano a Stegeman. Turn e river non cambiano la sostanza e Alberto Stegeman è campione del main event.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento