Gioco legale e responsabile

Live

Un monster pot al ‘Live at the Bike”: super fold al river (video)

Il cash game, rispetto ai tornei, regala senza ombra di dubbio una quantità superiore di mani spettacolari. E' l'essenza del gioco stesso, quello di dare azione in tutti gli spot. Insomma non ci si annoia mai. Lo dimostra la mano giocata al Bicycle Casinò, al "Live at the Bike", il tavolo di cash game high stakes. Un cooler che poteva costare carissimo a Nick Vertucci vs Garrett Adelstein. 

Scritto da
20/02/2019 12:00

1.417


Una mano tranquilla….

Il cash game al “Live at the Bike” è una miniera di mani spettacolari. Non siedono quasi mai grandi nomi del poker internazionale, ma coloro che animano l’azione dimostrano di essere altrettanto skillati in questo gioco. Lo conferma la mano che andremo ad analizzare, visto che si è creato uno dei piatti più grandi di sempre al Bicycle. Siamo nella partita $10-$10 ante $10. Già di per se un livello assai interessante per il cash game. Garrett Adelstein apre il gioco a $70 da utg+1, con q e j . Dal bottone flatta Nick Vertucci con a 8 .

Il flop è già frizzante con q 2 7 . Top pair per Garrett e flush draw per Nick, con il primo al 58% e l’altro che runna al 42%. Adelstein opta per il check/call a 200. Il turn è una sorta di mazzata che condanna entrambi i players a non uscire più dalla mano. Almeno così sembra. Infatti, il j consegna la doppia coppia all’original raiser e allo stesso tempo chiude il progetto di colore del suo rivale. Le percentuali si ribaltano totalmente a questo punto: Garrett ha solo il 9% e vince esclusivamente in caso di full al river, mentre Nick sembra in una botte di ferro con il 91%.

Il pazzesco river e il super fold

Al “Live at the Bike” stiamo assistendo ad una spettacolare mano. Adelstein ancora una volta opta per il check/call a 400. E si passa al fatale river. In quinta strada appare una clamorosa q che ribalta tutto ancora una volta. Il punto migliore è nelle mani di Garrett che ha chiuso full house, mentre Nick con il suo colore è battuto. Terzo check di Adelstein e bet a 1.500 di Vertucci. Garrett ci pensa qualche secondo e poi annuncia l’allin per 49.310 dollari. Il piatto schizza a quota 52 mila bigliettoni e la palla adesso passa a Nick.

Segui  tutte le notizie sul mondo del poker 24 ore su 24 sulla pagina Facebook AssoNews. Metti like alla nostra pagina!

Quest’ultimo ha ancora 20.800$ a formare il suo stack e dunque in caso di call si giocherebbe tutta la dotazione di chips. Una decisione non facile e che manda “In the Tank” il player. Vertucci inizia a parlare a voce alta e capisce che probabilmente il suo colore rischia seriamente di perdere in questa mano. Ipotizza anche Q-J in mano al rivale e dopo aver sfruttato ben 3 time bank opta per il grande fold. Entrambi mostrano le rispettive mani e mentre Garrett incassa il piatto, Nick riceve i complimenti di tutti gli altri giocatori presenti al tavolo del “Live at the Bike“.

Di seguito la parte finale della mano

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento