Gioco legale e responsabile

Live

Pescatori-Musta, amarezza “aussie” in comune. Max: “Subii un’ingiustizia”. E ora farà la shooting star al WPT

Max Pescatori racconta un retroscena inedito accadutogli al Main Event dell'Aussie Millions 2008, dove uscì decimo. Una piccola ingiustizia che viene ora definitivamente sanata con l'invito al prestigioso WPT Bay 101, dove Max farà da "shooting star".

Scritto da
29/01/2017 09:45

4.297


Max Pescatori

Max Pescatori

Le carriere di Max Pescatori e Mustapha Kanit hanno avuto sviluppi e caratteristiche estremamente differenti, eppure le strade dei due si incrociano abbastanza spesso.

Max e Musta sono infatti i primi due giocatori nella All Time Money List delle vincite lorde live, con il secondo che ha definitivamente preso il largo come era del resto prevedibile, anche visti i proibitivi livelli di buy-in a cui gioca e anche con profitto, mentre il milanese 4 volte campione del mondo segue una linea di spesa decisamente più prudente e mirata. Tra l’altro, quest’anno Max potrebbe subire anche il sorpasso di Dario Sammartino, attualmente terzo con 4,2 milioni di dollari ma che – per ragioni simili a quelle di Kanit – ha virtualmente messo la freccia sui 4,28 milioni incassati dal “Pesca”.

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Max e Musta, l’Aussie Millions nel destino

Oltre alla vetta della money list italiana, i due hanno avuto in comune anche una brutta esperienza al Main Event dell’Aussie Millions.
Abbiamo tutti ancora davanti agli occhi l’epilogo amaro vissuto da Mustacchione al superclassico del poker live di gennaio, out 11° a un passo dal tavolo finale e dopo aver stradominato il torneo per lunghi tratti. Forse pochi di voi sanno che anche il pirata visse un’esperienza simile, esattamente 9 anni fa. Pescatori chiuse infatti decimo per 135mila dollari australiani di premio, mentre il torneo sarà poi vinto da Aleksander Kostritsyn davanti a Erik Seidel per 1,6 milioni di AUS$.

CONFRONTO BONUS CASINO'

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui casinò online italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i concessionari sono mostrati a rotazione casuale.

Ma c’è un retroscena che Max tira fuori solo oggi, anche perchè il protagonista è Matt Savage di cui parlavamo giusto ieri per la sua proposta di un torneo senza dispositivi elettronici ai tavoli e avevamo cercato Max proprio per un parere sull’argomento.

Matt Savage e quel rifiuto…

“Nel 2008 Matt Savage era il TD dell’Aussie Millions – ci racconta Max – Eravamo 3 tavoli rimasti, uno da 4 e due da 5 giocatori. Io ero in quello da 4 che era anche il televisivo e in una sala a parte, mentre gli altri due tavoli erano in un’altra sala.
Ricordo che loro vedevano in diretta il nostro tavolo sullo schermo, mentre noi non sapevamo nulla degli altri tavoli. Matt era TD lì e gli chiesi di avere un po’ di stack dei due tavoli che non potevamo vedere. Lui negò e ci litigai pesantemente, senza neanche sapere la storia dello schermo che scoprii solo in seguito. In ogni caso, essendo gli altri giocatori in tavoli adiacenti, avevano il vantaggio non da poco di poter guardare coi propri occhi gli stack degli avversari.”

Per questo motivo io e Matt non ci siamo parlati per diversi anni e tutt’ora non so per quali ragioni lo avesse fatto, perchè se da un lato quello che chiedevo mi avrebbe dato un piccolo vantaggio, dall’altra parte si era già in una situazione in cui quelli degli altri due tavoli avevano un piccolo vantaggio su di noi.”

Max durante una video intervista all'Aussie Millions 2008

Max durante una video intervista all’Aussie Millions 2008

Pace fatta e Max diventa “Shooting Star”

L’incidente è comunque superato e i due di recente si sono riavvicinati, al punto che Max avrà a breve un onore speciale: sarà infatti tra le Shooting Stars del WPT Bay 101, classico torneo che si disputa in marzo a San Josè (California) e di cui Savage è lo storico Tournament Director. “Matt mi ha invitato per la prima volta credo in 15 anni in cui organizzano questo torneo. E’ un bel modo per sotterrare definitivamente quel piccolo danno che mi aveva arrecato qualche anno fa.”
Ciò significa che Max Pescatori sarà uno dei giocatori sulla cui testa penderà una taglia da 2.500$. Il torneo è infatti il più longevo esempio di formula bounty applicata al live: 7.500$ è il buy-in, ma per alcuni selezionati giocatori un terzo di questa quota d’ingresso viene messa in palio come bounty per chi riuscirà ad eliminarli.
In tutto ammonta a una cinquantina abbondante, il numero di player invitati a fare da shooting star per questa edizione. Tra questi, oltre a Max Pescatori, ci sono Daniel Negreanu, Antonio Esfandiari, Phil Hellmuth, Liv Boeree, Joe McKeehen, Cliff Josephy e,  non senza polemiche, anche William Kassouf.

© riproduzione riservata
“gli articoli di attualità, di carattere economico, politico, religioso, pubblicati nelle riviste o giornali, possono essere liberamente riprodotti in altre riviste o giornali anche radiofonici, se la riproduzione non è stata espressamente riservata, purché si indichino la rivista o il giornale da cui sono tratti, la data e il numero di detta rivista o giornale e il nome dell’autore, se l’articolo è firmato” (art. 65 legge n. 633/1941)

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento