Gioco legale e responsabile

Live

Phil Laak uno snapfold da applausi con fullhouse contro Johnny Chan (VIDEO)

Scritto da
26/08/2016 16:03

3.748


Phil Laak è un giocatore di poker noto soprattutto per il suo carattere spumeggiante e per essere il compagno di Jennifer Tilly. A pensarci bene, pochi ricordano i successi di UnaBomber ai tavoli, mentre sono le gag con il suo amico di una vita Antonio Esfandiari a venir subito in mente quando si sente il suo nome.

Eppure Phil Laak vive di poker da tantissimi anni, soprattutto giocando partite private di cash game. Non gioca ai limiti più alti in assoluto, ma a quelli dove sa di poter dominare. Per questo motivo è molto stimato nella comunità high stakes: sa di cosa è capace e e sa come e contro chi giocare per poter continuare a vincere.

Un’altra dote che tutti gli riconoscono è la grande capacità di leggere gli avversari, affinata in anni di partite dal vivo. Uno degli esempi più eclatanti della sua bravura, in questo senso, arriva da un episodio di High Stakes Poker di qualche anno fa, quando lesse Johnny Chan come un libro aperto herofoldando un fullhouse alla velocità della luce.

PHIL LAAK: LETTURA PERFETTA E HERO FOLD SU JOHNNY CHAN

I blinds sono $200-$400 ma Johnny Chan fa lo straddle, alzando quindi il rilancio minimo a $1.600. Il gioco è aperto da Daniel Negreanu a $2.500 con 8 6 . Dal big blind Phil Laak chiama con 7 7 e dallo straddle Chan ripete la action limitandosi al call con a j .

laak-record-endurance

Phil Laak

Nel pot ci sono $8.300 e il flop è a q 7 . Per come si svilupperà la mano è importante osservare anche le tempistiche che ci mettono i giocatori a prendere le varie decisioni. Laak fa immediatamente check nonostante il set e Chan si comporta allo stesso modo con una mano forte come la top pair. Johnny dice subito “go ahead” quando è il suo turno, mentre Daniel ci pensa per qualche secondo e decide di non bluffare, preferendo il check.

Sul turn scende un j e questa volta Phil Laak esce in puntata per $7.000, con la stessa rapidità con la quale aveva bussato sul flop. Johnny lo guarda per qualche secondo, ricontrolla le carte ed effettua il call. Negreanu folda.

Tra Laak e Chan c’è un intenso scambio di sguardi. I due cercano di scovare qualche tell e, considerando come andrà a finire la mano, sembrerebbe che Phil riesca a intuire qualcosa dal linguaggio non verbale dell’avversario.

Al river scende un a , la peggiore carta in assoluto per Phil Laak. Ora il professionista statunitense ha un fullhouse ma il suo avversario ne ha uno superiore e anche di difficile lettura considerando il semplice call preflop.

Johnny Chan

Johnny Chan

Forte del suo punto, Phil decide di puntare $16.400 sul pot da $22.300. Chan resta impassibile per qualche momento, poi guarda il suo stack, si muove per prendere le chips ma ha un’esitazione, che forse si rivela un indizio vitale per Laak. Alla fine Chan rilancia a $46.400.

Nei panni di Phil Laak, molti giocatori chiamerebbero il rilancio, qualcuno meno esperto andrebbe addirittura all-in e altri penserebbero al fold. UnaBomber non fa niente di tutto ciò, perché folda ma senza nemmeno pensarci: mezzo secondo dopo che Chan ha annunciato il rilancio, la coppia di sette di Laak è già nel muck.

Una sensibilità straordinaria, che gli ha permesso di trovare l’hero fold con una facilità estrema. Sicuramente in questo spot ha pesato anche il fatto che Johnny Chan sia noto per essere un giocatore che bluffa pochissimo, quindi su quel board difficilmente avrebbe rilanciato con un punto peggiore del full di 7 con Jack. Ma quello di Phil Laak resta comunque un grandissimo fold, specialmente per la velocità con la quale è stato effettuato.

E il suo capolavoro non finisce qui: interrogato da Negreanu sulla mano che aveva, il compagno di Jennifer Tilly risponde che stava bluffando. Senza restare coinvolto emotivamente dalla mano appena persa, Phil si è subito preoccupato di ottenere un edge costruendosi un’immagine da sfruttrare in futuro. Anche questo significa essere un professionista vincente del poker live.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento