Gioco legale e responsabile

Live

Poker live: in arrivo la nuova tappa dell’European Poker Tour (EPT)

Il Casinò di Sochi ha annunciato che il 2 ottobre si disputerà la prima tappa del 2020 dell'European Poker Tour. Arriva anche la conferma ufficiale di PokerStars Live con l'inserimento dell'evento nel sito dell'EPT.

Scritto da
15/07/2020 11:44

1.884


Un filo di luce per il poker live e l’European Poker Tour. Dopo aver posticipato al 2021 la tappa più attesa, quella spagnola dell’ EPT Barcellona (e soprattutto il PokerStars Players Championship), con ogni probabilità la prima tappa dell’EPT di questo disgraziato 2020 sarà disputata in Russia, nella splendente Sochi ad ottobre.

Si disputerà un primo festival del poker sul Mar Nero dopo il lockdown. Ed il Casinò Sochi, in un post su Instagram, in lingua russa ha annunciato anche l’arrivo dell’EPT il 2 ottobre.

European Poker Tour: l’annuncio del Casinò Sochi

PokerStars sulla piattaforma internazionale ha aperto i primi Spin and Go satelliti da 5 dollari. Il buy-in del Main Event sarà di 3.200$. Ed arriva la conferma ufficiale da parte di PokerStars Live con la pubblicazione del calendario dell’EPT Sochi nel sito dell’EPT.

Come detto, il Casinò Sochi ha comunicato che riaprirà le operazioni riguardo la propria poker room il 6 agosto, nonostante in Russia, proprio nella giornata di ieri si siano riscontrati numerosi casi di Coronavirus, ben 6248 positivi.

Sochi però, abbiamo avuto modo di conoscere bene la realtà, è una delle zone più controllate e protette dell’intera Russia. E’ la residenza estiva di Vladimir Putin ed è ritenuta una  zona di confine in un area molto calda, uno snodo strategico militare cruciale con con i paesi caucasici ex Sovietici. E’ monitorata a vista dalle autorità della federazione russa. Ogni ingresso ed uscita da Sochi (che è una vera e propria regione con una zona sul mare ed un’altra sui monti dove risiede il casinò) è controllato.

Non a caso la Formula 1, proprio la settimana scorsa, ha inserito il GP di Sochi in calendario. Si disputerà il 27 settembre, una settimana prima dell’EPT (2 ottobre).

E’ probabile quindi che si possa disputare l’edizione dell’EPT proprio in un contesto simile.

Bisognerà capire quale sarà ad ottobre la situazione negli aeroporti russi. Per Sochi, in genere bisogna fare scalo da Mosca o dalla Turchia, ma ci sono voli diretti anche dall’Italia (in particolare da Bologna), in condizioni però di normalità. Volare oggi è un’incognita.

Ogni previsione di questo tipo, durante una pandemia mondiale, è prematura soprattutto se ragioniamo in ottica di ottobre, ma la splendente perla del Mar Nero potrebbe essere la location giusta per iniziare a ragionare su una ripresa delle operazioni anche del noto circuito europeo.

Tag:

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento