Gioco legale e responsabile

Live

Poker vs Poker al turn: cooler imparabile oppure esiste hero fold?

Il gioco del poker è ricco di mani spettacolari ed emozionanti. Spesso ci troviamo di fronte a giocate assurde, altre volte a mani condotte alla perfezione e poi ci sono spot che definire cooler è dire poco. La mano che vi andiamo raccontare oggi rientra sicuramente nell'ultima categoria. Poker vs Poker è quanto di più incredibile e doloroso si possa vedere. Ma c'è la possibilità di salvarsi in questi frangenti? Oppure è un destino già scritto? 

Scritto da
18/04/2019 12:00

3.695


Un board pazzerello

Cooler. Una parola forse fin troppo abusata nel gioco del poker. Ma non è certo questo il caso e le immagini che vedremo parlano chiaro. Ci troviamo ad un tavolo televisivo di Pokerstars e il video della mano inizia dal post flop. Tre i giocatori coinvolti, fra cui la giocatrice posizionata da small blind che si trova già in allin per circa 6.500 chips. Gli altri due players sono invece John da under the gun + 1 e Andrew da High-Jack. La quota rosa si affida ad a q . Le prime tre carte comuni lasciano presagire i fuochi artificiali con 9 9 5 .

 

Registrati su PokerStars.it  e scopri tutte le offerte per la mano numero 200 miliardi!

 

E’ già poker contro full, visto che Andrew ha in mano 9 9 e John invece 5 5 . Attenzione la grafica riportata nel video è sbagliata, quindi seguite sempre il board reale girato dal dealer. Sul flop entrambi optano per il check e si passa al turn. In quarta strada scende un pesantissimo 5 che completa il capolavoro: poker vs poker, quads vs quads, per il top della gamma cooler. Il buon John betta felice 5 mila, senza sapere quello che lo attende e Andrew si limita al call.

Esiste una via di scampo?

Certi cooler lasciano il segno, sopratutto se ci troviamo dalla parte errata della mano. Una mano che in questo caso si completa con 10 . John sicuro del suo poker di cinque muove allin diretto e altrettanto velocemente arriva il call del suo avversario. Lo showdown scatena i commenti più disparati e soprattutto lascia a bocca aperta i presenti al tavolo, oltre che gli speaker al microfono. Il povero John esclama “Oh Mio Dio” e scatta in piedi quasi a cercare consolazione. Potremmo definirla una reazione fin troppo “educata” la sua, in una situazione del genere.

Segui  tutte le notizie sul mondo del poker 24 ore su 24 sulla pagina Facebook AssoNews. Metti like alla nostra pagina!

Immaginate se questo spot invece che live, fosse accaduto in un tavolo online: a parte le chat infuocate, tutti avrebbero gridato allo scandalo. Proteste a parte, come vedete ci troviamo veramente in un cooler di quelli pesanti. Probabilmente al limite, per quanto paradossale. Secondo voi, è una mano imparabile che deve finire inevitabilmente ai resti, oppure c’è una via di uscita per inventarsi il più bel fold della propria carriera? Fateci sapere il vostro pensiero e un pensiero già che ci siete dedicatelo al povero John, il quale probabilmente starà ancora parlando con i muri.

Il video della mano

 

Visualizza questo post su Instagram

 

And life’s not fair (via @runituptv)

Un post condiviso da PokerNews (@pokernewsdotcom) in data:

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento