Gioco legale e responsabile

Live

PSPC 2019: Scott Baumstein guida il ricchissimo final table, $5.1 milioni al campione

Sono rimasti in otto al "$25.000 PSPC 2019". E' il momento delle verità per il torneo high roller più ricco di sempre nella storia del poker live. Scott Baumstein comanda nel count e alle sue spalle è bagarre per recuperare posizioni. Chi vince porta a casa una prima moneta da 5.100.000 dollari. Una cifra pazzesca. In corsa anche  Julien Martini, Farid Jattin, il mai domo Talal Shakerchi e ben due giocatori qualificati con il Platinum Pass.

Scritto da
10/01/2019 09:07

1.403


Un day 4 senza appello

La quarta giornata del PSPC 2019, alle Bahamas, si è aperta con 39 giocatori a caccia degli otto pass del tavolo finale. Una discesa senza ritorno e che non fa sconti a nessuno. Scott Baumstein comanda la truppa e come vedremo, nessuno riuscirà a deporlo dalla vetta del count. Non c’è gloria invece per i vari Tony Gregg (36°), Mikita Badziakouski (34°), Dan O’Brien (31°), Marvin Rettenmaier (27°) e Jack O’Neill (20°). Il torneo scorre veloce e anche a due tavoli left, il ritmo è altissimo.

 

Registrati su PokerStars.it  e BetStars.it e ricevi un bonus di €40 con il tuo primo deposito, inserendo il codice QUARANTA!

 

Si arrendono ad un passo dal final table anche Scott Stewart (17°), Griffin Benger (14°), Jake Schwartz (12°) e Kristen Bicknell (11°). L’ultimo a non qualificarsi per l’official final table è Florian Duta. Il noto player romeno domina con A-K vs A-J di Jattin, ma quest’ultimo chiude colore runner runner e Duta sbolla in maniera incredibile il tavolo finale. Si consola con 405.000 dollari, mentre gli altri otto finalisti si sono già assicurati 509.000 bigliettoni.

Scott vola, sognano due qualificati

Il final table del PSPC 2019 mette ancora in evidenza lo strapotere di Scott Baumstein. Il 34enne di New York, dopo aver dominato il day 3, si conferma anche nel day 4 e lo ritroveremo a quota 10.725.000. Cresciuto nell’online, Scott cerca ora il più grande colpo della sua carriera. Dal vivo sfiora i 2 milioni di vincite lorde. Da qui alla fine però può succedere di tutto. Infatti sulle sue tracce ci sono degli ossi duri. Uno su tutti Talal Shakerchi. Il noto uomo d’affari inglese ha si la metà delle chips del leader (5.500.000), ma può davvero essere la mina vagante del torneo.

Scott Baumstein

Attenzione poi a Farid Jattin: l’x leader del day 2, prosegue il suo viaggio nei quartieri nobili del count e con 8.525.000 si tiene in scia al chipleader. Guai a sottovalutare Julien Martinì. Il francese ha avuto un rendimento costante per tutto il PSPC 2019 e non sorprende affatto vederlo al terzo posto con 8.600.000. Incredibile il cammino di Marc RiveraRamon Colillas. Entrambi si sono qualificati spendendo zero dollari. Hanno vinto il Platinum Pass da 25.000 dollari e al momento hanno già mezzo milione in tasca.

Con gli stack in possesso però, possono davvero puntare al trionfo. Rivera è secondo con 10.350.000 gettoni, mentre lo spagnolo riparte dalla quarta casella a quota 8.300.000 unità. Infine completano il quadro dei finalisti, il giustiziere di Musta,  Jason Koonce (7.125.000) e Marc Perrault (2.275.000). Chi trionfa al final table, porta a casa la pazzesca prima moneta da 5.100.000 dollari. Chi perde il duello finale invece, si consola con 2,974.000$. Centrare il podio, assicura almeno 2.168.000 bigliettoni.

Il count ufficiale…

  1. Scott Baumstein  10,725,000
  2. Marc Rivera 10,350,000
  3. Julien Martini  8,600,000
  4. Farid Jattin  8,525,000
  5. Ramon Colillas 8,300,000
  6. Jason Koonce 7,125,000
  7. Talal Shakerchi 5,500,000
  8. Marc Perrault  2,275,000

…E il payout del final table

1 $5.100.000
2 $2.974.000
3 $2.168.000
4 $1.657.000
5 $1.304.000
6 $1.012.000
7 $746.000
8 $509.000

Segui  tutte le notizie sul mondo del poker 24 ore su 24 sulla pagina Facebook AssoNews: puoi vincere un Winter Series Pack by Hugo Boss e PokerStars! Metti like alla nostra pagina!

 

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento