Gioco legale e responsabile

Live

Chi è Sosia Jiang, la donna che tiene testa agli squali degli High Roller

Tra i partecipanti al torneo più costoso della storia del Texas Hold’em ci sarà anche Sosia Jiang, una delle poche donne a frequentare gli High Roller. Nonostante non sia molto conosciuta al grande pubblico, in carriera ha già vinto quasi 1,2 milioni di dollari.

Scritto da
01/08/2019 11:30

1.583


Tra i giocatori che oggi si siederanno al tavolo del torneo High Roller più costoso di sempre ci sarà anche una donna: Sosia Jiang. La giocatrice neozelandese sarà l’unica esponente del gentil sesso a sborsare £1.050.000, in mezzo a un field dominato dal testosterone.

Ma non stiamo parlando di una donna in carriera, o businesswoman per gli anglofoni, bensì di una giocatrice di poker professionista che, sebbene non sia certo famosa, nella sua pur breve carriera ha già messo insieme qualcosa come $1.177.584. Cerchiamo dunque di conoscerla meglio.

 

Sosia Jiang

Sosia Jiang

 

Recreational player? Niente affatto

L’evento di Londra, organizzato dal brand Triton, metterà gli uni contro gli altri alcuni dei migliori professionisti degli High Roller e dei più facoltosi giocatori amatoriali appassionati di poker, sebbene le due categorie saranno separate quantomeno per il Day 1. Curiosamente, tra i recreational player figura proprio la giocatrice neozelandese – oltre a un certo Bobby Baldwin.

Ma Sosia Jiang è a tutti gli effetti una regular della scena High Roller che fa spesso capolino negli eventi dal buy-in grosso di Macao, Australia e dintorni. Il suo risultato più importante è la vittoria nel HK$103.000 PokerStars Championship High Roller #42 del 2017, quando in un colpo solo incassò HK$3.870.000, ovvero $498.073.

Da quel 7 aprile di due anni fa, sono arrivati tanti altri buoni risultati nei tornei High Roller, incluso un 28° posto nell’evento da $25.000 del PokerStars Players Championship di inizio 2019 (per un premio di $105.000).

“Il bello del poker è che ti dà ampio margine per disilluderti”, dichiarava Sosia Jiang al New Zealand Herald nell’ottobre 2018. So benissimo qual è il mio EV, il mio expected value, in base al mio livello di skill in questi tornei e logicamente, nel lungo periodo, so quanto posso aspettarmi di vincere”.

Segui  tutte le notizie sul mondo del poker 24 ore su 24 sulla pagina Facebook AssoNews. Metti like alla nostra pagina!

La storia di Sosia Jiang

L’unica donna tra i 56 iscritti all’High Roller di Londra è nata nell’Inner Mongolia, una regione della Cina, ma si è trasferita in Nuova Zelanda con i suoi genitori quando aveva soltanto sette anni.

Dopo aver studiato all’Australian National University, ha proseguito il suo percorso nella facoltà di Legge alla University of South Wales. Successivamente ha lavorato per diverse società di intermediazione, prima di decidere di diventare una insegnante.

Dopo essere tornata in Cina, si è presa un periodo sabbatico e ha cominciato a frequentare i principali tornei di Macao, incluso quell PokerStars Championship 2017 in cui ha ottenuto il suo primo successo in carriera, affermazione che di fatto ha rappresentato per lei un punto di svolta.

Ritenuta una delle migliori giocatrici da torneo in Nuova Zelanda, Sosia Jiang non sarà la favorita del torneo di Londra, ma ha le idee ben chiare: “Il poker è divertente, eccitante, ma non sono qui per regalare soldi agli altri giocatori, dichiarava all’Herald.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento