Gioco legale e responsabile

Live

Triton Series: Antonius e Chidwick volano nel main, super field verso il day 2

Spettacolo doveva essere e spettacolo è al Triton Series Super High Roller. Al Casinò Maestral di Budva in Montenegro è iniziato il "€107.000 Main Event" e in campo sono scesi un manipolo di super campioni. Ben 39 i paganti nel day 1, con Patrik Antonius e Stephen Chidwick in grande spolvero. Sono 27 i giocatori che avanzano alla seconda giornata. 

Scritto da
16/05/2018 12:00

1.320


Che field in Montenegro

Un buyin di 107.000€ non ha spaventato i giocatori al Triton Series di Budva. Nonostante la cifra impossibile per i comuni mortali, ben 39 giocatori si sono lanciati nella mischia del main event. E in corsa ci sono tantissimi volti noti. Come sempre in massa si sono riversati i tedeschi: gli high roller ormai sono il loro pane quotidiano. Ma oltre a Fast e compagni, ecco ai nastri di partenza volti storici come Patrik Antonius, Mikita Badziakouski, Stephen Chidwick, Jason Koon, Steve O’Dwyer, Isaac Haxton, Bryn Kenney e Phil Ivey per citarne alcuni. A completare il lotto di partecipanti poi, una sfilza di giocatori asiatici che da Macao sono volati appunto in Montenegro.

Finalmente 888, la seconda Poker Room online a livello mondiale è arrivata in Italia. Registrati subito! Per te un Bonus immediato di 8 euro senza deposito e Freeroll giornalieri da 5000 euro.

250.000 gettoni di partenza e livelli da 60 minuti hanno cadenzato il passo nel main event del Triton Series Super High Roller. Sono 27 coloro che staccano il pass verso la seconda giornata e al comando c’è proprio un player asiatico. Si tratta di Chan Wai Leong che mette assieme 778.550 chips e scappa via in fuga. Il malese, già a premio nel 6-Max, ha un discreto vantaggio sul resto della truppa. Il primo degli inseguitori è Stefan Schillhabel. Per il tedesco ci sono 668.500 chips dentro la busta. A completare il podio ci pensa il norvegese Marius Torbergsen (611.500).

Antonius in agguato

Il main event del Triton Series vede anche a ridosso del terzetto di testa, uno scatenato Patrik Antonius. Lo scandinavo si porta al quarto posto generale nel count con 576.000 fiches. Insieme a lui nella top ten trovano posto anche Mikita Badziakouski (569.000), Stephen Chidwick (526.500) e Dietrich Fast (451.000). Insomma già i primi dieci della classe rendono l’idea della mostruosità del field. A questi poi vanno aggiunti altri pezzi da novanta che passano al day 2 e che sono chiamati ad una rimonta.

Phil Ivey

Subito fuori dalla top 10 ecco che troviamo, Jason Koon (341.000), Koray Aldemir (336.000) e Steve O’Dwyer (315.500). Più staccati invece Manig Loeser (264.000), Isaac Haxton (263.000), Bryn Kenney (247.000), Dominik Nitsche (234.000) e Phil Ivey (186.500). Insomma ne vedremo delle belle sulla strada che porta al titolo di campione. La late registration resta aperta ancora per quattro livelli nel corso della seconda giornata, con il gioco che riprende dal livello 2.500-5.000 ante 500 alle ore 13.00.

La top ten del count

  1. Chan Wai Leong Malaysia 778.500
  2. Stefan Schillhabel Germany 668.500
  3. Marius Torbergsen Norway 611.500
  4. Patrik Antonius Finland 576.000
  5. Mikita Badziakouski Belarus 569.000
  6. Stephen Chidwick United Kingdom 526.500
  7. Julian Thomas Germany 505.000
  8. Dietrich Fast Germany 451.500
  9. Rui Cao France 420.000
  10. Steffen Sontheimer Germany 387.000

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento