Gioco legale e responsabile

Live

US Poker Open: il ruggito del campione in carica Peters e McKeehen sfiora il bis

Lo US Poker Open prosegue spedito a Las Vegas e sono successe diverse cose nelle ultime ore. Molti gli eventi finiti agli archivi e se Joe McKeehen sfiora la seconda vittoria nell'edizione in corso, arriva anche la Zampata di David Peters. Il campione dello US Poker Open 2019, l'ultimo giocato, fa suo l'evento#7 e nel torneo seguente manca di un soffio il final table. 

Scritto da
11/06/2021 12:00

572


David Peters che cannibale allo US Poker Open

Allo US Poker Open brilla la stella di David Peters. L’americano ha vinto la classifica generale dell’ultima edizione giocata a Las Vegas nel 2019 e dopo il rinvio causa pandemia dello scorso anno, lo stesso Peters è chiamato a difendere il trono. Dopo un avvio in sordina il giocatore a stelle e strisce ha conquistato il successo nell’evento#7, il “$10.000 NLH” superando la bellezza di 98 rivali.

David Peters by US Poker Open

Raccolti 990.000 bigliettoni che vengono spartiti in 15 piazze a premio. Il cash minimo è di 19.800 dollari, mentre il futuro campione si assicura la bellezza di 217.800$. Tra i primi a salutare dopo lo scoppio della bolla troviamo Sam Soverel (15°), Sergio Aido (13°), Sean Winter (11°), Shawn Daniels (10°) e Kristina Holst, ultima donna in gara, la cui eliminazione in ottava piazza spalanca le porte del final day ai magnifici 7 rimasti in corsa.

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

La cavalcata finale

Dunque alla ripresa delle ostilità David Peters sale in cattedra e alla prima mano di giornata castiga Dan Shak: A-9 vs 6-6 e asso al flop, con Peters che sale Dan fuori dai giochi. Passano poche mani e lo stesso David in bvb, da small blind, mette ai resti con 6-4  Ivan Zufic. Quest’ultimo spilla K-10 e decide di giocarsi la permanenza del torneo, ma un 6 al turn decreta i titoli di coda.

Il buon Jared Jaffee prova a mettere fine al monopolio delle eliminazioni targate Peters e in un colpo solo elimina Alex Foxen al quinto posto e Brock Wilson ai piedi del podio. Rimasti in tre, paga per tutti Andrew Lichtenberger a cui non basta un iniziale raddoppio. Con A-7 sbatte sul trips di jack del futuro campione e si passa al duello finale. Peters parte con 9.3 milioni di pezzi e Jaffee insegue a quota 3 milioni. Nonostante il divario, Jared ricuce le distanze allunga la sfida di quasi un’ora. Poi Peters riprende il largo e infine con A-8 chiude i giochi vs A-2. Conquista 217.800$ e torna in corsa per difendere il titolo di super campione.

CONFRONTO BONUS CASINO'

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui casinò online italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i concessionari sono mostrati a rotazione casuale.

Il payout

  1.  David Peters $217,800
  2.  Jared Jaffee $158,400
  3.  Andrew Lichtenberger $118,800
  4.  Brock Wilson  $89,100
  5. Alex Foxen  $79,200
  6.  Ivan Zufic  $59,400
  7.  Dan Shak $49,500
  8.  Kristina Holst  $39,600
  9.  John Riordan  $39,600
  10.  Shawn Daniels  $29,700
  11.  Sean Winter  $29,700
  12.  Matthew Ploof  $19,800
  13.  Sergio Aido  $19,800
  14.  Ben Yu  $19,800
  15.  Sam Soverel  $19,800

Peters manca il bis allo US Poker Open

Neanche 24 ore dopo, allo US Poker Open al Casinò Aria di Las Vegas, si è giocato il day 1 dell’evento#8, il “$10.000 PLO“. In 63 si sono presentati ai nastri di partenza, per un prize pool complessivo di 630 mila dollari, da spartire in 9 piazze. Qui la ricompensa minima di 18.900 bigliettoni a fronte di una prima moneta da 189.000 dollari. L’ultimo a mancare la zona premi, out in decima piazza è stato Alex Epstein.

Raggiunta la zona “In the Money” alza bandiera bianca Adam Hendrix (9°), seguito proprio da David Peters. Il campione dell’evento#7 si dimostra a suo agio anche nell’Omaha e si arrende contro Dylan Weisman che chiude colore runner runner. Quest’ultimo però non farà molto strada e dopo l’uscita di scena al settimo posto cala il sipario sul day 1.

Al comando troviamo Jared Bleznick che sfonda il muro dei 2 milioni. Maxx Coleman insegue con 1.980.000 in agguato c’è anche la sagoma di Ali Imsirovic. Il bosniaco 1.305.000 potrebbe essere davvero l’ago della bilancia. Carte in aria con il final day a partire dalle ore 21.00 italiane.

Il count

  1. Jared Bleznick 2,015,000
  2.  Maxx Coleman 1,980,000
  3.  Joseph Sanders 1,500,000
  4.  Ali Imsirovic 1,305,000
  5.  Frank Crivello 575,000
  6.  Christopher Usude 510,000

Joe McKeehen ad un passo dalla doppietta

David Peters prova a tenersi lo scettro allo US Poker Open, ma c’è un giocatore che più di altri si è messo in evidenza in  questi giorni a Las Vegas. Stiamo parlando di Joe McKeehen che pare non accontentarsi della vittoria nell’evento#3 . Il campione del mondo 2015 ha sfiorato il double nell’evento#5. In 85 ci hanno provato e Joe si è portato fino al terzo posto, prima di cedere il passo. Incassa altri 102 mila dollari, ma soprattutto sale al comando della classifica generale.

Joe McKeehen

La vittoria finale è andata a Joey Weissman capace di domare nel duello finale uno scatenato Adam Hendrix. Il campione porta a casa 204.000 mila dollari, mentre il runner up si assicura 144.500$. Niente podio per Cary Katz che si accomoda al quarto posto. Da segnalare infine la decima piazza di Daniel Negreanu che precede Ali Imsirovic, con Nick Schulman ottavo e Dan Shak nono classificato.

Il payout

  1.  Joey Weissman $204,000
  2. Adam Hendrix $144,500
  3.  Joe McKeehen $102,000
  4.  Cary Katz  $85,000
  5.  Frank Funaro $68,000
  6.  Brock Wilson  $51,000
  7.  Vicent Bosca  $42,500
  8.  Nick Schulman $34,000
  9.  Dan Shak  $34,000
  10.  Daniel Negreanu  $25,500
  11.  Ali Imsirovic $25,500
  12.  Jordan Cristos$17,000
  13.  Shannon Shorr $17,000