Gioco legale e responsabile

Live

Voi saltate una mano ad un torneo in prossimità della pausa? La matematica consiglia…

Avete mai saltato una mano in prossimità della pausa ad un torneo di poker? Magari per risparmiare del tempo. C'è il calcolo matematico

Scritto da
24/02/2021 18:19

1.776


pausa

Saltare o meno una mano in prossimità della pausa

Missare una mano vicini alla pausa?

Se sei un giocatore di poker, soprattutto un torneista e hai partecipato a dei tornei live, senza dubbio hai avuto parecchie esitazioni a lasciare il tavolo durante la partita.

Sei stato magari di quelli che quando è scoccata la pausa cena, ha provato a tenere le carte fino all’ultimo momento utile,  per poi precipitarti al bagno e scoprire che davanti a te si è già formata una fila di quei partecipanti al torneo che hanno preferito evitare l’ultima mano prima del break e si sono alzati con anticipo. 

Risparmiarsi una mano vicino alla pausa

Molti giocatori hanno imparato ad apprezzare il fatto di risparmiarsi una mano o due e hanno concluso che ciò equivale ad un comfort.

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Ho da più parti sentito che buona parte dei giocatori di poker sottovaluta i fattori intangibili che si guadagnano lasciando il tavolo 5 minuti prima che cominci il break”, ha detto BJ Nemeth.Nessuna fila per i bagni e una pausa per la cena meno frettolosa.”

Keith Block, che va a Las Vegas da New York per giocare il Main Event, si è iscritto più volte a quella lista.

Odio così tanto aspettare nei bagni, che trovo il tempo di andarci anche durante il torneo, magari quando sono a due passi dal pagamento dei bui e quindi posso permettermi di prendermi una piccola pausa“, ha detto a PokerNews. “Da early position il range che giocherò è risicato, una percentuale molto inferiore, passerò molte mani. Questi sono i momenti non così redditizi, sono piuttosto neutri, quindi è un buon momento per fare una breve pausa. ”

Il rovescio della medaglia c’è. Ci sono giocatori come il due volte campione MSPT Greg Himmelbrand, che odiano perdere una mano.

Penso di aver perso una mano una volta nella mia vita perché dovevo davvero andarmene. Cerco di rimanere il più a lungo possibile al tavolo senza perdere una mano“, ha detto sempre a PokerNews, Himmelbrand. “Non è una questione di scaramanzia, è solo che qualsiasi mano potrebbe essere una grande mano“.

Per la maggior parte dei giocatori, missare o meno una mano è una questione di preferenza, ma per un professionista come Ike Haxton è in realtà un calcolo matematico.

Una mano che ti viene data in middle position potrebbe valere qualcosa come 0.1bb in previsione. Al Day 2, con uno stack medio di 50bb, una mano persa ti può costare qualcosa come l’1% di un buyin. $/€ 100 in un torneo da 10k.  Questo può incidere e non poco.

Chad Holloway pokernews