Gioco legale e responsabile

WSOP 2015

WSOP 2015: David ‘ODB’ Baker guida il final table del Poker Players Championship

Scritto da
25/06/2015 11:29

1.603


wsop-banner-1Sarà David ‘ODB’ Baker a iniziare da chip leader il final table del Poker Players Championship delle WSOP 2015. In palio c’è una prima moneta da $1.270.086, una delle più succulente fin qui assegnate nella 46° edizione delle World Series of Poker. Per quanto riguarda l’Extended Play, invece, la vittoria è andata ad Adrian Apmann.

Event #44: THE POKER PLAYERS CHAMPIONSHIP

Anche il Day 4 del torneo da $50.000, dedicato al compianto Chip Reese, è finito agli archivi. Degli 84 iscritti, 19 si sono ripresentati cullando velleità di vittoria, ma ben 13 di loro hanno dovuto abbandonare ogni sogno di gloria. Poco male, dal punto di vista dello spettacolo, perché il roster è di quelli di prim’ordine: oltre a Baker, infatti, si giocheranno il primo posto Mike Gorodinsky, Jean-Robert Bellande, Chris Klodnicki, Ben Sulsky e Dan Kelly.

David 'ODB' Baker

David ‘ODB’ Baker

Pronti-via e Lamar Wilkinson viene eliminato, sorte che spesso capita a chi ricomincia la giornata da short stack. Da lì in avanti il gioco prosegue spedito fino all’approssimarsi della zona bolla. Prima l’eliminazione di John Monnette – che in realtà aveva cominciato benissimo la giornata – poi quella di Joe Cassidy hanno spalancato le porte dei premi ai 12 superstiti.

Il ritmo a questo punto è ripreso: fuori Matthew Ashton (vincitore due anni fa), John Racener e Justin Smith. 9° posto per Abe Mosseri, che come Monnette sembrava destinato a grandi cose, salvo poi essere estromesso dal torneo. 8° posto per Shawn Buchanan, arresosi al termine di una mano di Badugi.

Il final table ufficioso è cominciato con Dan Kelly e Jason Mercier con l’acqua alla gola. Proprio quest’ultimo ha dovuto alzare bandiera bianca nuovamente al termine di una mano di Badugi, quando il suo progetto di badugi al jack non si è concretizzato per superare il dieci di Bellande.

  1. David ‘ODB’ Baker 3.227.000
  2. Mike Gorodinsky 2.589.000
  3. Jean-Robert Bellande 2.188.000
  4. Chris Klodnicki 2.130.000
  5. Ben Sulsky 1.462.000
  6. Dan Kelly 1.030.000
  7. Jason Mercier $139.265
  8. Shawn Buchanan $139.265
  9. Abe Mosseri $110.073
  10. Justin Smith $110.073
  11. John Racener $87.010
  12. Matthew Ashton $87.010

Event #42: $1,500 Extended Play No-Limit Hold’em

Ripartiva da chip leader e ha rispettato i pronostici, almeno quelli prettamente matematici: Adrian Apmann ha vinto l’Extended Play, incassando $478.102 e relegando Yehoram Houri al 2° posto, ma soprattutto il più esperto e titolato Barny Boatman al 3°. 4° posto per Anthony Diotte, 5° per D.J. Buckley.

Ci sono volute ben 223 mani per completare il tavolo finale. Nell’ultimissima, Houri fa limp, Apmann rilancia a 380.000 chip e il francese opta per mandare la vasca. Call di Apmann che mostra A-T, per un coin flip: il 7-7 di Houri ha bisogno di aiuto. Il flop è però impietoso per il transalpino: A-T-9. Un doppio 5 al turn e al river spegne definitivamente le speranze di Houri e accende invece la gioia del tedesco.

  1. Adrian Apmann $478.102
  2. Yehoram Houri $295.727
  3. Barny Boatman $204.464
  4. Anthony Diotte $147.463
  5. J. Buckley $107.800
  6. Kurt Lichtman $79.842
  7. Konstantin Puchkov $59.920
  8. Artem Metalidi $45.554
  9. Ross Gottlieb $35.063

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento