GIOCARE PUÒ CAUSARE DIPENDENZA PATOLOGICA IL GIOCO È VIETATO AI MINORI DI 18 ANNI

Informati sulle probabilità di vincita e sul regolamento di gioco
sul sito www.aams.gov.it

WSOP 2018

WSOP 2018: Bonomo indomabile, centra la semifinale nell’Heads up Championship

Si scrive 2018, si legge Justin Bonomo. Il player americano conferma di vivere un anno di grazia e prosegue nel suo rush fenomenale. Dopo aver dominato tornei nei quattro angoli del globo, ora Justin Bonomo punta con decisione al bracciale delle WSOP 2018. E nel "$10,000 Heads-Up No-Limit Hold'em Championship" ci sono tutte le condizioni per assistere ad un suo trionfo, quando restano quattro players in ballo per il titolo. 

Scritto da
08/06/2018 10:00

1.400


Bonomo elimina Farrell in bolla

Il day 2 del “$10,000 Heads-Up No-Limit Hold’em Championship“, alle WSOP 2018, si apre con 16 giocatori in corsa per le 8 piazze “In the Money“. Gli ottavi dunque, sono lo spartiacque naturale fra chi potrà avanzare a premio e chi dovrà abbandonare i sogni di gloria. Il sorteggio ci mette di fronte allo scontro fra titani: da una parte Justin Bonomo e dall’altra Niall Farrell. Entrambi protagonisti assoluti nella prima giornata , si trovano a combattere per un posto in zona premi. E la spunta Bonomo, che condanna il britannico all’eliminazione in piena bolla.

EPT Montecarlo 2018 Justin Bonomo

Justin Bonomo

Se escludiamo Justin Bonomo, lo step degli ottavi non sorride molto ai big. Insieme a Farrell escono mestamente Scott Seiver, Jason Mo e Galen Hall. Jan-Eric Schwippert a sua volta stende Julien Martinì, mentre prosegue la grande avventura di Mark McGovern. Il player inglese infatti nel primo turno si è sbarazzato prima di Phil Ivey e poi del nostro Davide Suriano. Negli ottavi conquista lo scalpo di Seiver e affronta Bonomo nei quarti di finale. Proprio contro Justin si chiuderà il cammino del britannico, per oltre 32 mila dollari di ricompensa.

Pardo c’è in semifinale

Il “$10,000 Heads-Up No-Limit Hold’em Championship“, alle WSOP 2018, dopo gli ottavi di finale ha bisogno di conoscere i semifinalisti per mandare agli archivi la seconda giornata. Detto di Bonomo che elimina McGovern, negli altri testa a testa c’è il passaggio del turno per Juan “Malakastyle” Pardo Dominguez. Lo spagnolo elimina nei quarti il killer di Dario Sammartino, Nicolai Morris. In semifinale se la vedrà con Jason McConnon, capace a sua volta di superare Kahle Burns. Lo sfidante di Justin Bonomo è invece Martijn Gerrits. L’olandese è la vera sorpresa, dopo aver bustato nei quarti un cliente scomodo come Jan-Eric Schwippert.

Finalmente 888, la seconda Poker Room online a livello mondiale è arrivata in Italia. Registrati subito! Per te un Bonus immediato di 8 euro senza deposito e Freeroll giornalieri da 5000 euro.

Per chi vince il Championship ci sono 185 mila dollari di premio assieme al bracciale. Chiudere al secondo posto assicura una ricompensa di 114.933$, mentre perdere la semifinale equivale ad intascare 73 mila bigliettoni. Justin Bonomo nella prima parte del 2018 ha già vinto quasi 14 milioni di dollari. Il braccialetto sarebbe la ciliegina sulla torta di un anno probabilmente irripetibile. Intanto sale a 17 “ITM” nell’anno in corso e punta alla settima vittoria complessiva. Numeri e cifre semplicemente pazzesche.

Il quadro delle semifinali

Ore 12.00 locali: Martijn Gerrits vs Justin Bonomo

Ore 13.30 locali: Jason McConnon vs Juan Pardo Dominguez

 

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento