Gioco legale e responsabile

WSOP 2018

WSOP 2018: Petruzzelli scatenato nel 6-Max, bene anche Blasi e Bendinelli

Alle WSOP 2018 è la notte di Federico Petruzzelli. Il siciliano vola nell'evento#28, sfiorando di un soffio la leadership a fine day 1. Con lui staccano il pass per la seconda giornata un ottimo Micky Blasi e un redivivo Giuliano Bendinelli. Un bel terzetto con cui ambire a qualcosa di importante. Niente da fare invece per Dario Sammartino che inizia bene, ma cala alla distanza fino ad essere out. 

Scritto da
14/06/2018 10:00

1.361


Che folla nel 6-Max

Le WSOP 2018 confermano il grande appeal dei 6-Max. La formula che prevede massimo sei giocatori ai tavoli piace molto ai giocatori. Conferisce infatti velocità, dinamismo ed azione, riducendo i tempi morti. Insomma spettacolo ed emozioni a nastro anche nel “$3.000 6-Max NLH“, con 868 giocatori che si gettano nella mischia del day 1. L’altissimo numero di partecipanti determina un prize pool netto di 2.343.600 dollari da spartire in 131 posizioni “In the Money“.

PPS Nova Gorica: Federico Petruzzelli

Federico Petruzzelli

Si va dal cash minimo di 4.489$ fino a raggiungere la prima moneta da 461.798 bigliettoni. A fine giornata sono 186 coloro che staccano il pass per la seconda giornata. Questo significa che alla ripresa dei giochi servono 55 eliminazioni per raggiungere la tanto agognata zona premi. E l’Italia come detto si presenta con un tridente assai scatenato: Federico Petruzzelli, Micky Blasi e Giuliano Bendinelli. Federico è assoluto protagonista e a lungo viene indicato come chipleader. Solo nelle battute finali subirà il sorpasso di Christian Rudolph. Il tedesco mette dentro la busta 210.000 gettoni, contro i 209.000 dell’azzurro. Insomma solo mille chips negano la leadership a Petruzzelli.

Quanti big al day 2

Più staccati gli altri due italiani, nell’evento#28 delle WSOP 2018, ma pur sempre in partita. Micky Blasi cerca la seconda deep run, dopo quella nel Millionaire Maker, portandosi al 41° posto nel count con 102.200 unità. Giuliano Bendinelli proverà a scalare posizioni nel day 2 con 58.700 chips. Chi invece mastica amaro è Dario Sammartino: il partenopeo sembra iniziare alla grande, ma nella seconda parte del day 1 ha un calo netto nel count e infine saluta prima del previsto. Tanti i big che ci hanno provato nel corso della prima giornata.

Finalmente 888, la seconda Poker Room online a livello mondiale è arrivata in Italia. Registrati subito! Per te un Bonus immediato di 8 euro senza deposito e Freeroll giornalieri da 5000 euro.

Fra questi, spunta un Vip che ama calcare spesso il palcoscenico del Rio: stiamo parlando di Michael Phelps. Il 23 volte campione di nuoto alle Olimpiadi però, è ben presto fuori dai giochi. Rivedremo all’opera invece Sergio Aido (122,800), Mike Watson (110,500), Tony Dunst (95,800), Olivier Busquet (88,000), Manig Loeser (68,200), Greg Merson (59,200), Jason Mercier (47,100) e Ryan Riess (38,300) solo per citarne alcuni. Niente da fare per i vari Justin Bonomo, Joe Cada, Scott Blumstein, Phil Hellmuth, Chris Ferguson, Bertrand ‘ElkY’ Grospellier, Kenny Hallaert e Joseph Cheong. Carte in aria con il day 2 a partire dalle 12.00 locali, le 21 in Italia: si riprende dal livello 11, 600-1.200 ante 200.

La top 10

1 Christian Rudolph 210,000
2 Federico Petruzzelli 209,000
3 Richard Kaplan  178,500
4 Robert McLaughlin 171,100
5 Philip Ward 163,800
6 Joshua Gordon 162,000
7 David Mock 156,500
8 Jeremy Joseph  143,700
9 Jonathan Currle 142,500
10 Anthony Ajlouny  140,000

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento