Gioco legale e responsabile

WSOP 2019

“One Time, King please!”, no no, “One Time Jack, now!”. Daniele D’Angelo chiude settimo al DeepStack

Scritto da
26/06/2019 11:15

1.405


Daniele D’Angelo ci ha provato ad arrivare fino in fondo al DeepStack, l’evento dal basso costo di iscrizione che lo ha visto protagonista fino a pochi passi dalla conquista del braccialetto e di un sontuoso primo premio.

Daniele D’Angelo (Tomas Stacha & Pokernews)

Evento #53 No Limit Hold’Em Deepstack 

Ci sono voluti tre giorni interi per assegnare il braccialetto del DS da $800 di iscrizione, andato allo spagnolo Santiago Soriano, primo tra i 3.759 artisti che hanno preso parte a questo super evento dal Low Buy In.

Santiago ha portato a casa $371.203, eliminando in heads up il quotatissimo israeliano Amir Lehavot, secondo per $229.410. 

Bellissimo e meritevole di menzione, il torneo giocato dal nostro Daniele D’Angelo che è riuscito nell’impresa di approdare al Tavolo Finale e chiudere la sua cavalcata al settimo posto assoluto, per un premio da $53.858. 

La mano del nostro connazionale vede Santiago Soriano aprire a 1,6 milioni su T800.000 da early position, Daniele spilla le sue carte e decide che è il momento di mettere tutti i suoi gettoni, circa 10x, con una broadway, k q . 

La palla torna a Soriano che non ci mette nulla a snappare con a q , forte anche del suo stack di oltre 50x. 

ONE TIME, KING COME” è la richiesta che D’Angelo recapita al dealer, ma il flop non lo accontenta: a 10 4 . 

A questo punto la speranza si riversa su un Jack e allora la preghiera dell’italiano cambia: “JACK, ONE TIME!”. 

Nemmeno in questo caso, nè il turn 4 e tanto meno il river 7 fanno felice Daniele, che esce così in settima posizione per $53.858. 

Segui  tutte le notizie sul mondo del poker 24 ore su 24 sulla pagina Facebook AssoNews. Metti like alla nostra pagina!

 

Per i risultati di questo e di tutti i tornei della giornata vi rimandiamo alla nostra pagina completa. 

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento