Gioco legale e responsabile

WSOP 2019

Dario Sammartino di galoppo nell’HORSE, alle WSOP brillano anche Speranza e Dato

Dario Sammartino accende le speranze azzurre alle WSOP 2019. Il campano al termine di un day 2 praticamente perfetto è secondo nel count a 20 left nel "$10.000 HORSE". Una prestazione impressionante di "MadGenius87" e che va a sommarsi a quelle di due altri italiani. Gianluca Speranza e Andrea Dato si mettono in evidenza nel "$3.000 6-Max NLH", centrando il pass per il day 2. 

Scritto da
13/06/2019 13:09

2.274


Dario Sammartino è un rullo compressore

Dario Sammartino da tempo ormai si dedica anche alle varianti e con ottimi risultati. L’ennesima conferma arriva dall’evento#29, il “$10.000 HORSE“. L’azzurro ha praticamente dominato la seconda giornata e solo nell’ultima mano della giornata ha subito il sorpasso in testa al count. Poco male, visto che dista appena 5 mila pezzi da Brian Hastings. Tutto questo quando restano appena 20 giocatori in corsa per il bracciale, dopo una sorta di maratona. Il day 2 ha visto gli ultimi ingressi, grazie alla late aperta e così in 175 hanno composto il numero dei paganti. In palio un prize pool da 1.616.800 dollari. In 26 accedono alla zona premi e con gli occhi rivolti alla prima moneta da 425.347 dollari.

Dario Sammartino by Pokernews

Dario Sammartino ripartiva dalla zona media del count, ma cambia totalmente passo e nel giro di un paio di livelli lo troviamo a ridosso dei migliori. La vetta va a prendersela quando il gioco rallenta verso la zona bolla. In una mano di Hold’em elimina Nick Schulman: Dario ha A-9 sul board A-2-9-Q-10 e l’americano non può nulla con 7-4. Justin Bonomo manda tutti a premio eliminando  David “ODB” Baker, mentre il primo ad avviarsi alle casse è Daniel Alaei per mano di Sammartino. Siamo nel Razz e il 5 volte campione WSOP si presenta allo showdown decisivo con  Q-3/4-9-6-4/Q . Non basta contro il low del partenopeo che mostra a sua volta 5-2/A-K-J-6-/3. Il tre finale fa decollare Dario Sammartino.

Nelle battute finali l’azzurro vola oltre il milione e fa fuori anche Yueqi Zhu nello Stud Hi-Low. Quest’ultimo appare in vantaggio con  6-5-8-8-J-4 e un King come ultima carta. Ma Dario centra la doppia nell’ultima strada con un altro 5 che va ad aggiungersi a 7-8-7-6-2-5. Come detto, solo nell’ultima mano della giornata Brian Hastings piazza il sorpasso al comando con 1.125.000, contro il 1.120.000 di Dario Sammartino. In mezzo ai 20 promossi, ci sono poi altri pezzi da novanta come Phil Galfond (734.000),  Anthony Zinno (390.000), Scott Clements (343.000) e Justin Bonomo (200.000).

La top ten

  1. Brian Hastings 1,125,000
  2. Dario Sammartino 1,120,000
  3. Daniel Ospina 1,120,000
  4. Greg Mueller 734,000
  5. Phil Galfond 734,000
  6. Marco Johnson 631,000
  7. David Brookshire 611,000
  8. Matthew Gonzales 551,000
  9. Nick Guagenti 537,000
  10. Tom Koral 425,000

Speranza e Dato nel 6-Max

Se Dario Sammartino sogna, lo stesso potremmo dire di Gianluca Speranza e Andrea Dato. Entrambi si mettono in evidenza nell’evento#31 delle WSOP 2019 e si trovano adesso, a sole 26 eliminazioni dallo scoppio della bolla. L’abruzzese, dopo i trionfi online, sembra deciso a lasciare il segno nel “$3.000 NLH 6-Max” e con 112.000 unità sbarca alla seconda giornata. Andrea Dato è più staccato dal connazionale, ma con 76.000 fiches è ampiamente in partita. Insomma, questo tandem azzurro può regalarci delle gioie a Las Vegas.

Segui  tutte le notizie sul mondo del poker 24 ore su 24 sulla pagina Facebook AssoNews. Metti like alla nostra pagina!

In 754 hanno risposto presente all’appello nel corso del day 1 e sono appena 140 coloro che rivedremo ai tavoli. Il montepremi 2.035.800 dollari è spalmato su 114 piazze “In the Money“. Centrare la zona premi equivale ad assicurarsi almeno 4.482$, ma la vera impresa sarebbe quella di intascare una prima moneta da 414.766 dollari. Tanti i volti noti che avanzano alla seconda giornata, guidati in testa al count da Griffin Benger con 427.500 chips. Il suo è un vantaggio considerevole, visto che Upeshka De Silva è secondo a quota 306.000. Fra i migliori di giornata, attenzione poi a Manig Loeser (245.000) e James Obst (242.000).

La top 10 del day 1

  1.  Griffin Benger 427,500
  2.  Upeshka De Silva  306,000
  3.  Michael Tureniec 263,000
  4.  Onur Unsal  258,000
  5.  Manig Loeser  245,000
  6.  James Obst 242,000
  7.  Aleksandr Shevliakov  222,000
  8.  Robert Bickley 221,500
  9.  Kunuk Shin  221,000
  10.  Francisco Torrecillas 219,500

 

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento