Gioco legale e responsabile

WSOP 2021

WSOP 2021: Gala punta il Monster Stack, Briotti e D’amico nella mischia dell’event #33

Nella notte di Phil Hellmuth, diversi italiani si segnalano alle WSOP 2021: Domenico Gala è al day 3 del Monster Stack e punta un successo che vale 610k$, Briotti e D'amico superano il day 1 nell'event #33 insieme a Roby Begni.

Scritto da
18/10/2021 16:30

741


Nella notte WSOP che ha fatto di nome Phil e di cognome Hellmuth si sono svolti anche altri eventi, con nomi e situazioni sempre molto interessanti. Domenico Gala è l’ultimo italiano rimasto in corsa nel Monster Stack, mentre Max Pescatori stavolta si ferma al day 1 di un evento H.O.R.S.E. e l’event #33 vede in Tommaso Briotti e Marco D’amico le uniche bandierine tricolori nel chipcount post-day 1.

Domenico Gala

Domenico Gala

In questo Articolo:

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

WSOP 2021 Event #30: Serata di…Gala

Il siciliano residente a Malta Domenico Gala è l’highlander azzurro nell’event #30 delle WSOP 2021, meglio noto come Monster Stack. Gala è a quota 1,67 milioni, 31° sui 148 rimasti in un chipcount che ha in Ryan Leng il chipleader e unico sopra i 4 milioni in chips, con Jason Wheeler secondo a 3,8 milioni. In corsa altri nomi noti come Upeshka De Silva (21°), Ryan “G0lfa” D’Angelo (35°) e Dylan Linde (93°).

Quattro sono invece gli italiani eliminati in the money, e per la precisione:

CONFRONTO BONUS CASINO'

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui casinò online italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i concessionari sono mostrati a rotazione casuale.

150° Sergio Benso 4.527$
248° Luigi Curcio 3.423$
323° Marco D’Amico 3.005$
343° Raffaello Locatelli 3.005$

Event #32: niente Max per stavolta

Dopo due ITM consecutivi nella specialità, Max Pescatori non riesce in questa sorta di hat trick e si ferma al day 1 del 3.000$ H.O.R.S.E.. Il Pirata nazionale non riesce a entrare fra i 43 itm previsti nel torneo, in virtù dei 282 iscritti. A fine day 1 rimane comunque un bel parterre a inseguire questo braccialetto. Nei 20 rimasti ci sono nomi d’eccellenza come Eli Elezra, chipleader a 1,24 milioni, e Maria Ho, quinta a 900k. Non solo, perché sperano ancora Barbara Enright (11ª), Daniel Negreanu (12°), Brandon Shack-Harris (14°), Amnon Filippi (16°), Noah Bronstein (19°) e David Williams (20° e ultimo).

Event #33: Briotti e D’Amico nella mischia, super Begni

Ben 2778 gli iscritti a questo 8-handed No Limit Hold’em Deepstack, tra i quali appena in 159 si sono guadagnati un posto nel chipcount di fine giornata. In testa c’è Alex Miles a 2,7 milioni, ma ci sono anche tracce d’Italia: Tommaso Briotti è 79° a 635k, messo molto meglio di Marco “Pantelleria1” D’Amico, 158° e penultimo del count a 137k. Da citare sicuramente anche Roby Begni, che italiano non lo è per carta d’identità, ma che con il poker italiano ha sempre avuto un rapporto speciale. Roby è 47° a 820mila. Da segnalare anche la fugace presenza di Dario Sammartino, che si è iscritto a questo torneo dopo essere uscito dal final table del Deuce to Seven, senza però lasciare il segno.

Event #34: Owen davanti e dietro tutti quanti

L’ultimo torneo di cui rendiamo conto è un interessante 1.500$ Limit 2-7 Triple Draw Lowball, che ha attirato 285 iscritti. Settantasei i giocatori rimasti, solo 46 dei quali avranno diritto a un premio. L’ITM sembra decisamente alla portata di Adam Owen, chipleader di giornata a 246k. Della partita anche Dan Shak (19°), Julien Martini (30°), Roland Israelashvili (34°), David “Bakes” Baker (38°), “Miami” John Cernuto (40°), Andre Akkari (44°), Ari Engel (66°).