Gioco legale e responsabile

WSOP 2021

WSOP 2021: “ti prego, non mostrarmi un bluff”. E il bluff fu impunemente mostrato

La notte WSOP propone sempre mani curiose e situazioni intriganti. Come quella di Hartmann che ha implorato al suo rivale di non mostrare il bluff. Ma la sua richiesta è arrivata troppo tardi. Oppure la Weisner, che ha raddoppiato immediatamente dopo il suo re-entry. O ancora la posizione della "tartaruga in attesa del call" di Vogelsang.

Scritto da
20/11/2021 17:03

884


Melanie Weisner Courtesy Pokernews & Alec Rome, tra bluff e raddoppi dopo il re-entry

Bluff, scoppi e la posizione della tartaruga

Abbiamo raccolto qualche mano qua e là nella notte di giovedì 18 novembre trascorsa tra i tavoli delle World Series Of poker. Mani curiose, bluff, situazioni scomode, scoppi clamorosi e risate più o meno a denti stretti.

Ecco le migliori raccolte dal blog di Pokernews.

Melanie Weisner busted 

La procace giocatrice americana Melanie Weisner era impegnata questa notte nel $800 No Limit Hold’Em Deepstack ed è stata protagonista di una eliminazione precoce nei primi livelli di giornata

Nella prima delle due mani di cui vi diamo conto, al flop sono scesi 3 j 7  per un piatto di circa 15.000 nel mezzo.

La Weisner ha fatto check da under the gun e Lipei Xu ha puntato 4,500 instant callato dalla statunitense.

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Il turn è stato un 6 e ancora la Weisner ha checkato. Xu questa volta ha puntato 11,500 e la Weisner è andata all-in per circa 30.000.

Xu ha chiamato a sua volta mettendo a rischio il torneo della sua rivale.

Melanie Weisner: 3 3
Lipei Xu: k k

La Weisner era in forte vantaggio grazie al suo set di 3, ma un k ha dato a Xu il set migliore eliminando l’avversaria.

Melanie Weisner raddoppia!

Dopo aver sparato il suo primo proiettile a salve nel torneo, Melanie Weisner ha deciso di effettuare il suo re-entry ed è stata ancora una volta protagonista di una mano degna di nota.

La mano è stata presa al river con il board che diceva 7 5 3 10 9 e sia la Weisner che il suo avversario avevano tutte le chips nel mezzo .

L’avversario di Weisner ha mostrato 4 4 mentre lei ha girato una coppia migliore con j 10, per poi riprendere il suo torneo con circa il doppio dello stack iniziale.

Per la cronaca la Weisner ha chiuso la sua giornata con 12 Big Blind dentro la busta e tornerà domani a giocarsi le sue chance, già a premio con $1.872 in tasca, poco più del doppio del Buy In iniziale.

“Non mostrarmi il bluff”

Il torneo a cui facciamo riferimento, è il Pot Limit Omaha 6-Handed da 3.000 dollari di Buy In e la giornata sta per concludersi a 24 players left.

L’azione della mano incriminata è stata riportata dai colleghi a partire dal turn su un board che diceva 7 a 8 k *.

Robert Emmerson ha puntato “pot” da cutoff, per una size di 210.000 e Tony Hartmann ha chiamato dopo molte riflessioni da bottone.

Il river è stato un q . Emmerson è andato all in per 120.000. Hartmann ha cominciato a imprecare sottovoce e ad un certo punto si è alzato scuotendo la testa.

Tutto quello che posso battere qui è un bluff “, ha detto. Dopo aver pensato per alcuni minuti ha mostrato {a-}{j-}{9-}{6-} e ha passato disgustato.

Per favore non mostrarmi un bluff” ha supplicato, ma Emmerson ha fatto proprio questo mostrando 10 10 9 7  per confermare il timori di Hartmann, il quale ha risposto con un sorriso deluso, lasciando raccogliere il piatto al suo avversario.

Vogelsang e la posizione della tartaruga

In un 4bettato preflop, Fedor Holz e Christoph Vogelsang hanno già messo 315.000 chips. Il dealer ha scoperto un flop che recita 10 9 4 e Holz ha check-callato la prima bet di 125,000 da parte di Vogelsang.

Il turn ha proposto un a ,  e questa volta il check call di Holz è arrivato per una size di 250.000. Sul j del river, Holz ha fatto check per la terza volta e Vogelsang ha puntato 430.000, lasciandosi dietro solo 5.000.

Vogelsang ha curiosamente nascosto la propria testa tra le mani e il proprio cappello, fissando il pavimento e suscitando l’ilarità di tutti i componenti del tavolo.

Vogelsang ha mantenuto la sua posizione per un buon periodo di tempo, anche quando il dealer ha spinto il piatto verso di lui a seguito del fold di Holz.

Aspettiamo ancora un po‘”, gli ha detto  Holz con una risata.