Gioco legale e responsabile

Live

Alle WSOPE Shaun Deeb mette 28x a fine giornata… “domani si gioca il torneo di Omaha?”

Scritto da
14/10/2019 18:00

1.059


Shaun Deeb è uno dei giocatori più skillati e talentuosi dell’intero panorama pokeristico mondiale ed è anche uno dei più seguiti per come interpreta le partite e parla in modo corretto e mai banale dei suoi colpi. Alle WSOPE ha deciso di giocarsi 28x in uno degli ultimi colpi della giornata con una mano di valore, certo, ma probabilmente spinto dalla voglia di tornare con uno stack importante al Day 2. E con un paracadute sfizioso…

Shaun Deeb

Se nel corso della vostra vita da giocatori, avete avuto a che fare con una kermesse che dura parecchi giorni, tipo WSOP, oppure EPT, oppure WPT, quelle organizzazioni, insomma, che presentano un palinsesto ricco con più di un torneo di media al giorno, avrete certamente avuto l’esigenza di pianificare il vostro schedule, di modo che non venissero a mancare quegli eventi a cui volevate partecipare per forza. 

Deeb alle WSOPE

Per seguire questa linea è ovviamente necessario rinunciare a qualcosa, non si possono giocare proprio tutti i tornei, o si rischia di lasciare qualcosa per strada. 

Le World Series Of Poker Europe, fanno certamente capo a questa categoria e ciò che ha deciso di fare Shaun Deeb durante la giornata di ieri, è davvero sintomatico.

Segui tutte le notizie sul mondo del poker 24 ore su 24 sulla pagina Facebook AssoNews. Metti like alla nostra pagina!

Siamo all’ultimo livello di giornata, il Direttore del Torneo ha appena chiamato le ultime 5 mani e Deeb è, “stranamente” coinvolto nella sua ennesima mano. Subito da tener presente che l’evento è il numero 1, l’opener da €350 di iscrizione, una cifra non esattamente in “average buy in” rispetto a quelli a cui è abituato uno che ha vinto oltre 7 milioni di dollari solo in tornei live.

La situazione prima del colpo

Il livello è il numero 14, SB 1.000, BB 2.500, Ante 2.500. 

Lo statunitense di New York, residente a Las Vegas, gioca in quel momento con 68.000 chips rimanenti al netto del rilancio, poco meno di 30x. 

Deeb apre da middle position per poco più di 2,5, l’austriaco Adi Rajkovic pusha diretto da bottone per un importo leggermente superiore a quello con cui sta giocando Deeb, che a questo punto deve decidere se giocarle tutte e mettere a repentaglio il suo torneo, oppure aspettare degli spot migliori per investire sui suoi 30x. 

Shaun Deeb

L’americano entra in the tank per alcuni minuti e alla fine chiama il floorman al quale curiosamente chiede il programma dei tornei della giornata di domani (oggi per chi ci legge di lunedì). 

Quelle strane domande

Il floorman gli conferma che durante il pomeriggio partirà il €550 Pot-Limit Omaha delle 16,00. 

Deeb smette improvvisamente di tankare e se la gambla con una mano che allo showdown potrebbe risultare spesso dominata. 

Showdown:

Rajkovic a j

deeb k j

Shaun Deeb dopo il secondo braccialetto WSOP

La scelta di Deeb è ovviamente opinabile, 27,2x con quella mano sembrerebbero fin troppi per chiamare uno shove. 

Per pura cronaca vi diamo anche il board che condanna lo statunitense all’eliminazione: 4 9 3 10 2 . 

Buon Omaha, Sir Shaun! 

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento