Gioco legale e responsabile

Altra Strategia · Assopokerista

MTT 4-max: due donne in compagnia di ‘apestyles’

Scritto da
02/06/2014 07:42

5.835


Jon “apestyles” Van Fleet commenta la mano di un torneo 4-max dal buy-in basso giocato online, dove hero prende una linea con una coppia di donne che lui non condivide. 

Come detto siamo in un tavolo 4-max, ma manca un giocatore: su bui 1.500/3.000 ante 300 siamo sul grande buio con q q e 248.000 fiches alle spalle. Il bottone apre a 6.000 con uno stack da 199.000 alle spalle: fold dello small blind e noi decidiamo di 3-bettare fino a 15.000.

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Il bottone 4-betta però fino a 34.000, ed hero decide di limitarsi a chiamare, una scelta che Van Fleet non condivide: “Di norma andrei sempre all-in preflop – premette – il tuo avversario dovrebbe andare all-in con un range come 99+/AK, contro il quale abbiamo un’equity del 57%.

Chiamare ha senso solo se credi che nel range del tuo avversario ci siano molti bluff, o al contrario se pensi che sia estremamente chiuso, e quindi non andrebbe all-in con 99 o TT”.

CONFRONTO BONUS CASINO'

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui casinò online italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i concessionari sono mostrati a rotazione casuale.

Il flop è 7 8 8 , ed hero per errore punta 12.000 su un piatto di 70.400, subendo quindi un rilancio fino a 30.000. Hero chiama ed affronta al turn il 9 , dove entrambi checkano. Il river è il 10, ed hero decide di puntare 42.000 su un piatto di 130.400, ma il suo avversario raisa all-in, hero folda e gli viene mostrato A2.

“Per quanto riguarda il postflop – prosegue apestyles – al flop preferirei checkare a chi ha 4-bettato, in modo da non far foldare i suoi bluff. La maggior parte dei giocatori non 4-betta in bluff con mani come 10 9 o 10 9 , ma spesso mani come A-x o K-x, quindi al flop o siamo nettamente dominati o nettamente in vantaggio, e le uniche carte che non vorremmo vedere fra turn e river sono proprio assi e re”.

Van Fleet preferirebbe chck/callare proprio per mantenere più largo il range avversario, ma crede si possa anche check/raisare per andare rotti al flop. Quello che davvero non piace a Jon è la puntata al river di hero: “Non credo possa essere pagata da una mano peggiore né far foldare una migliore. Il mio primo istinto sarebbe quello di foldare, perché un giocatore occasionale di solito non rilancia al river in bluff.
Detto questo, lui sta rappresentando molto poco, non sono neppure certo che andrebbe all-in con una mano come J-x quindi se questo fosse vero a maggior ragione”.